laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Corsi di studio triennali in Infermieristica e in Fisioterapia

Più informazioni su

Educazione blended per le professioni sanitarie

GENOVA – L’Ateneo di Genova ha approvato il piano per la trasformazione, di due dei corsi per le professioni sanitarie, in modalità blended, ossia didattica che alterna attività di formazione on line e lezioni frontali. Si tratta di un progetto triennale finanziato dal Miur per il miglioramento della qualità didattica che arriverà a completamento alla fine del 2016. I corsi sono stati selezionati accuratamente con l’esigenza primaria di dare elevata omogeneità alle lezioni che vanno erogate a un elevato numero di studenti presso poli didattici dislocati in tutta la regione. A tal fine, la modalità blended è da considerarsi uno strumento ideale perché è flessibile e coniuga le potenzialità delle moderne tecnologie con la ricchezza comunicativa delle lezioni frontali a contatto diretto con i propri docenti. I corsi sono accessibili attraverso la piattaforma di ateneo (AulaWeb) e constano sia di video-lezioni sia di attività interattive on line quali materiali di approfondimento, forum, quiz e altro.
Il coordinatore del Corso di Laurea in Infermieristica, Prof.ssa Loredana Sasso afferma che “la proposta del Rettore di attivare alcuni insegnamenti blended all'interno del corso di laurea di Infermieristica mi ha visto subito favorevole in quanto l'organizzazione del corso di studio su 8 poli didattici, da Imperia fino a La Spezia, con 3 poli su Genova, rende l'erogazione della didattica blended uno strumento eccezionale per fare in modo che tutti gli studenti possano usufruire di lezioni con identico contenuto didattico, possibilmente con lo stesso docente, ed essere supportati nelle sedi locali da tutor disciplinari. Con questa modalità di erogazione della didattica, inoltre, lo studente è favorito nella gestione del proprio tempo di apprendimento, anche in riferimento alle proprie attività. La caratteristica della didattica blended favorisce incontri tra docenti e studenti programmabili anche in piccoli gruppi durante il corso delle lezioni e prima degli esami, con modalità di incontro anche on line e ampiamente personalizzabili. In un corso di laurea, come infermieristica, con circa 1500 studenti è facile immaginare le ricadute positive”

Anche gli studenti, attraverso Agnese Poggio, frequentante il terzo anno del corso di laurea in infermieristica, esprimono l’apprezzamento per la modalità blended sia rispetto a quella tradizionale sia rispetto a quella completamente online, avviata sperimentalmente solo su alcuni insegnamenti, ribadendo l’importanza di mantenere il contatto con i docenti, ma unita alla possibilità di gestire al meglio i propri modi e tempi di studio. Inoltre la prof.ssa Maria Adelaide Pronzato, delegata del Preside per le Professioni Sanitarie ed esperta delle loro specifiche problematiche, esprime l’interesse per il percorso intrapreso e la convinzione che possa estendersi in futuro ad altri corsi.

Per chi fosse interessato vi suggeriamo di consultare il seguente link:
http://sanitarie.aulaweb.unige.it/ 
e-mail: sportellostudente@medicina.unige.it

Più informazioni su