laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Terzo Valico | Giampedrone: opere viarie pronte a partire. Si conferma attenzione ai territori

Più informazioni su

Siglato questa mattina accordo su opere viarie accessorie

GENOVA – E’ stato siglato questa mattina l’accordo tra Regione Liguria, Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS), Comune di Genova, Città Metropolitana, Comune di Campomorone, Comune di Ceranesi e Cociv per la realizzazione delle opere viarie accessorie al Terzo Valico. Le opere previste e inserite nell’intesa risolvono le criticità dovute al traffico dei mezzi di cantiere necessari a realizzare i lavori del Terzo Valico, nelle aree di Genova-Pontedecimo, Ceranesi e Campomorone. In particolare per quanto riguarda il Comune di Genova sono previste: la modifica di via Lungotorrente Verde, un parcheggio nell’area dell’ex Gas Marine e la prosecuzione di via Lazzaretto a Trasta, il raccordo diretto tra la sponda del Polcevera e via Castel Morrone e una nuova fognatura in via Ca’ dei Trenta. Nel Comune di Ceranesi verrà eliminata la stretta curva sulla SP4 a seguito della demolizione del Molino Moisello e verrà allargata la strada dell’ex guidovia di collegamento tra Ceranesi e Genova. E’ previsto inoltre l’allargamento della curva di via Campomorone a Pontedecimo.

“Le opere contenute nell’intesa verranno realizzate da Cociv e finanziate da RFI – spiega l’assessore regionale alle infrastrutture Giampedrone – quest’ultimo ha recepito tutte le richieste formulate dalla Regione Liguria per quanto riguarda le opere viarie accessorie. Ora si puo’ partire con la concreta attuazione di quanto concordato preventivamente con i Comuni interessati”.

“L’addendum firmato oggi –  ha continuato l’assessore alle infrastrutture –  rinnova la convenzione del 2012 sulle opere accessorie e conferma l’attenzione della Regione Liguria e del Cociv  ai territori per mitigare i disagi”. L’intesa siglata questa mattina modifica alcuni interventi originariamente previsti dal progetto che non risultano piu’ attuali. L’accordo è stato firmato dall’assessore regionale alle infrastrutture Giacomo Giampedrone per la Regione Liguria, dal responsabile del progetto Daniela Lezzi per RFI, dal direttore del Consorzio Cociv Ettore Pagani, da Stefano Bernini vicesindaco di Genova, Roberto Levaggi per la Città Metropolitana, Paola Guidi sindaco di Campomorone, Mauro Vigo sindaco di Ceranesi.

Più informazioni su