laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La radiografia del mercato della Serie B 2015/16: Voti e giudizi sulle 22 contendenti

Più informazioni su

Grafica SpeziaCalcioNews 

Abbiamo analizzato il mercato delle 22 protagoniste del prossimo campionato, con i migliori acquisti, le valutazioni e le prospettive di classifica. 

LA SPEZIA – Alla conclusione delle contrattazioni del calciomercato, stiliamo un resocontodegli affari più importanti messi a segno dalle varie squadre del Campionato di Serie B, con le nostre valutazioni e gli obiettivi delle contendenti.
L’elenco non vuol essere esaustivo di tutte le operazioni, ma solo di quelle più significative…

ASCOLI (n.g.): La società marchigiana, guidata da mister Petrone, avrà la possibilità di operare sino al 20 di settembre, intanto però ha già chiuso qualche operazione interessante, come quelle che hanno portato i terzini Almici eNava dall’Atalanta, il centrale Milanovic dal Palermo e la punta Petagna, dal MilanMercato non ancora giudicabile.

AVELLINO (6,5): Da Rastelli a Tesser, poi un mercato con uscite importanti, ma anche conferme di qualità, come quelle di Trotta e Castaldo. Dei nuovi innesti da segnalare Gavazzi in arrivo dall’AtalantaRoberto Insigne dalNapoli e ovviamente bomber Tavano, in arrivo da EmpoliSi poteva fare meglio, ma la squadra può essere da play-off.

BARI (7,5): Sul filo di lana, il mercato di Paparesta è riuscito a piazzare colpi importanti, anche se ora sarà decisivo il lavoro di Davide Nicola per mettere assieme e far rendere, un gruppo di qualità. Ricapitoliamo gli acquisti più importanti, iniziando da quelli last minute, di Maniero e Rosina dal Catania. Sempre in attacco da segnalare il colpo Sansone dal Bologna, via Samp, e quello di Puscas dall’Inter. Scendendo al centrocampo, da segnalare gli arrivi degli ex Pippo Porcari dal Carpi e Savvas Gentsoglou dall’Ergotelis. In difesa Di Cesare dal Brescia e Del Grosso dall’AtalantaIl livello tecnico è eccellente, se tutto girerà è da primissimi posti.

BRESCIA (5,5): Il ripescaggio anticipato ne ha agevolato il mercato, tuttavia la rosa a disposizione di Boscaglia, sembra essere troppo giovane  inesperta. Da segnalare il doppio arrivo dall’Udinese, con gli attaccanti Marsura e Geijo, la conferma di bomber Caracciolo e l’arrivo dal Chievo del centrocampistaKupiszBasterà per la salvezza tranquilla?

CAGLIARI (8): Mercato concluso in anticipo ed organico a disposizione di mister Rastelli veramente fuori categoria. Iniziando dalla difesa, di spessore il colpo Storari dalla Juve, poi oltre alla conferma di Ceppitelli, spiccano gli arrivi di Salamon dalla SampKrajnc dal Genoa Pisacane dall’Avellino. In mediana qualità e quantità in arrivo con Di Gennaro dal PalermoFossati dalMilan e Munari dal Parma. In attacco c’è l’imbarazzo della scelta, Melchiorridal PescaraGiannetti dallo SpeziaCerri dalla Juve e le conferme di Sau eFariasStrafavorita d’obbligo del Campionato.

CESENA (7,5): La retrocessione in B ha dato il via ad una mezza rivoluzione, ma i nuovi arrivi garantiscono a Drago una rosa importante. In difesa doppio arrivo dall’Atalanta con Capelli e Caldara, poi il ritorno di Magnusson dallaJuventus e la conferma di Lucchini. In mediana altri arrivi di spessore dall’Atalanta, con Konè e Molina. In attacco molti arrivi di spessore, Cianodal CrotoneRagusa e Improta dal Genoa, Rosseti dalla Juve, più le conferme di Djuric e SucciSe Drago lavora bene, la vetta non dovrebbe essere lontana.

COMO (6): La rosa a disposizione di Carlo Sabatini sembra essere di quelle adatte a perseguire una salvezza tranquilla. Quanto ai nuovi arrivi, segnaliamo il giovane portiere Scuffet dall’UdineseBorghese e Madonna dallo Spezia ePol Garcia dalla Juventus. In mediana Bessa dal MilanBrillante dallaFiorentina e Minotti dall’Atalanta. In avanti Ebagua dallo SpeziaGerardidal Cittadella e Bentivegna dal Palermo, più le conferme di Ganz e Le Noci.Squadra più che attrezzata per la salvezza.

CROTONE (5): Non è facile giudicare la rosa a disposizione del nuovo misterJuric, anche se la politica è sempre la stessa. Segnaliamo gli arrivi di Ferraridal Parma in difesa, Paro dal Mantova a centrocampo, Stoian dal Chievo in avanti. Salvezza dura, forse…

LATINA (6): Il confermato Iuliano proverà a risollevare una compagine troppo spesso in difficoltà nella scorsa stagione. Ad una difesa confermata in blocco, troviamo un centrocampo rinnovato, con gli arrivi di Moretti dalCataniaSchiattarella dallo Spezia e Scaglia dal Brescia. In attacco gli arrivi di Acosty dalla FiorentinaCorvia dal BresciaPaponi dal Bologna ed il ritorno di Jefferson da Livorno, proveranno a dare concretezza al reparto.Sulla carta una squadra da media classifica con vista Play-off.

LIVORNO (6,5): Gli sbalzi di umore di Spinelli non hanno consentito un mercato lineare, come esistono anche dubbi sulla conferma di Panucci. Gli ultimi arrivi sono di spessore: Cazzola dall’Atalanta e Pasquato dalla Juve, mentre nei prossimi giorni potrebbe arrivare anche lo svincolato Antonini exGenoa. Per il resto Pinsoglio dalla Juventus per la porta, il centrale Vergaradal Milan, l’ala Vajushi dal Chievo e gli attaccanti Fedato dalla Samp e Comidal Milan, completano il quadro. Squadra certamente da play-off, potenzialmente.

MODENA (6): Il neo mister Hernán Crespo, si troverà a fare i conti con la Serie B ed una squadra che ha in rosa buoni interpreti per avendo portato avanti un mercato sotto tono. In porta spazio a Provedel dal Chievo, nel reparto arretrato è arrivato Popescu dal Cagliari, per la mediana da segnalare l’arrivo di Belingheri dal Livorno, in attacco c’è il ritorno di Mazzaranidall’Entella e l’arrivo di Sowe dal ChievoSalvezza o qualcosa in più?

NOVARA (6): Mister Baroni è stato chiamato per portare alla salvezza la neopromossa compagine piemontese. Molte conferme, qualche innesto di peso, ad iniziare dai difensori Troest dal Lanciano e Poli dal Carpi. Per la mediana sono arrivati Signori dal Modena e Viola dal Palermo, mentre in attacco si registrano gli arrivi di Rodriguez dal San GalloGalabinov dal Livorno eCorazza dalla SampObiettivo salvezza tranquilla.

PERUGIA (7): Da Camplone a Bisoli, per riprovare a raggiungere i play-off allestendo una rosa competitiva. Vediamo come, partendo dall’arrivo di Rosatidalla Fiorentina per la porta e dei difensori Volta dalla SampAlhassandall’UdineseBelmonte e Del Prete dal Catania. Per il centrocampo, Della Rocca dal PalermoSalifu dalla Fiorentina e Spinazzola dalla Juventus, in attacco la conferma di Ardemagni, affiancato da Di Camine dalla Juve Stabiaed il giovane Zapata dall’UdinesePlay-off alla portata.

PESCARA (7): Massimo Oddo ricomincia da una Serie A sfiorata, ma anche molte cessioni importanti, bilanciate da buoni acquisti. Molte le conferme in difesa, con l’innesto dell’ultima ora che però è pesante, lo svincolato ex InterCampagnaro, passando alla mediana, Verre dall’Udinese e Benali dalPalermo su tutti. In attacco da registrare gli arrivi di Lapadula dal Parma ma ex TeramoForte dal Varese, ma soprattutto Cocco dal Vicenza. Squadra da primi posti, se Oddo continua da dove è partito.

PRO VERCELLI (5): Difficile ripetere la buona annata scorsa pur con il rischio finale, a Scazzola il compito di ripetere l’impresa. Vediamo con quali nuovi innesti: per la porta è arrivato Pigliacelli dal Pescara, in difesa c’è l’arrivo diLegati dal Venezia, in mediana il top è Fausto Rossi dalla Juventus, mentre in attacco Di Roberto dal Varese e Beltrame dalla Juve proveranno a far segnare ancora il confermato Ettore MarchiSalvezza difficile, ma non si sa mai.

SALERNITANA (7): Tra rivoluzioni tecniche ed acquisti pesanti, la neo promossa campana, affidata al tecnico Torrente, prova a fare la mina vagante del torneo cadetto. Partiamo dal reparto arretrato con l’arrivo del portiereFrison dal Catania, per passare ai colpi in difesa, come quello di Schiavi sempre dagli etnei e del terzino Rossi dal Pescara. Dal Catania un innesto importante anche per il centrocampo, con Sciaudone, per arrivare all’attacco, rinforzato da Troianiello dal PalermoDonnarumma dal TeramoEusepi dalBenevento ed il colpo last minute Coda, svincolato, ex Parma. L’entusiasmo della neo promossa, le qualità tecniche, può disturbare le grandi.
SPEZIA (8): Ci limitiamo al voto sul mercato dello staff tecnico. Un posto in prima fila è obiettivo reale.

TERNANA (5,5): Domenico Toscano ritorna a Terni per provare a portare in porto una barca che non naviga in buone acque. Tardivi gli investimenti sul mercato, anche se l’aver trattenuto Avenatti e Ceravolo è certamente un bel colpo. Da segnalare gli acquisti del portiere Mazzoni dal Livorno, dei difensoriGonzalez dal Verona e Zanon dal Frosinone, dei centrocampisti Busellatodal CittadellaCoppola dal Catania e Signorelli dall’Empoli e degli attaccanti Gondo dalla Fiorentina e Dugandzic dall’Osijek. Tra la salvezza e la tranquillità.

TRAPANI (6,5): Serse Cosmi ha sistemato le cose l’anno scorso e prova a ripetersi anche in questa stagione. Vediamogli innesti dal mercato: Dal Verona, il portiere Nicolas, per la difesa, Perticone dall’EmpoliScogniamiglio dalBeneventoFazio dalla Ternana. A centrocampo da registrare gli innesti diEramo dalla Samp e Sodinha dal Brescia, mentre in attacco Torregrossa dalVerona, l’anno passato al Crotone e De Vita sempre dagli scaligeri. Forse manca qualcosa in attacco, ma per un campionato a ridosso dei play-off ci dovremmo essere.

VICENZA (6,5): Pasquale Marino resta al comando di una squadra che sarà molto diversa da quella che ha stupito nella passata stagione. Partiti gli elementi di spicco e, nell’ultimo giorno di mercato anche Cocco, alcuni innesti di spessore consentono comunque di mantenere a buoni livelli il tasso tecnico della squadra. In difesa da segnalare l’arrivo di Mantovani dal Perugia, mentre in mediana Gagliardini dall’Atalanta e Pazienza dal Bologna. I maggiori innesti in attacco, con Nicola Pozzi a fare da vice CoccoGalano dalBariVita dal SassuoloGatto dall’Atalanta e Pettinari dalla RomaSarà più difficile, ma i play-off non sono una chimera.

V. LANCIANO (5,5): Per gli abruzzesi parte l’ennesimo campionato di Serie B, con D’Aversa ancora al comando di un gruppo che ha la salvezza come obiettivo primario. Nessuna pazzia di mercato, magari una gestione della questione Iemmello non proprio al top, fatto sta che non mancano gli innesti interessanti, come quello di Marilungo in attacco, dall’Atalanta, o quello diNicola Ferrari dal ModenaNessun volo pindarico, solo la consapevolezza che la salvezza non sarà una passeggiata.

V. ENTELLA (n.g.): Chiudiamo con i liguri, appena ripescati e quindi, come l’Ascoli, in grado di operare sino al 20 settembre. Difficile giudicare la rosa che alla fine mister Aglietti potrà cercare di portare all’obiettivo della salvezza, per il  momento ci limitiamo a segnalare gli acquisti del portiere Iacobucci dalParma, del centrocampista Jadid dalla Cremonese e degli attaccanti Sestudal ChievoCaputo dal Bari e Petkovic dal Catania che vanno ad affiancareNando SforziniPer ora non è possibile esprimersi sugli obiettivi.

Enrico Lazzeri – © Riproduzione Riservat
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su