laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Alle Grazie si è alzato il sipario sulla V edizione del Valdettaro Classic Boats

Più informazioni su

Alla presenza delle autorità e dei moltissimi ospiti, Ugo Vanelo apre ufficialmente il raduno di imbarcazioni storiche nella magnifica cornice offerta dal borgo delle Grazie, dove la cultura marinaresca è di casa. 

LE GRAZIE – Le Signore del Mare, indiscusse protagoniste di queste 3 giornate, si mettono in mostra sulla banchina del Cantiere Valdettaro pronte ad essere ammirate. Uno sguardo emozionante al passato, ecco cosa regala il Valdettaro Classic Boats a tutti coloro che dalla terraferma allungano lo sguardo verso il mare. Si è alzato oggi il sipario sulla V edizione del raduno di imbarcazioni storiche che, fino a domenica, farà rivivere la vera cultura marinaresca.

Sul palco, l'amministratore delegato del Cantiere Valdettaro Ugo Vanelo, annuncia orgogliosamente l'apertura ufficiale di una V edizione del Valdettaro Classic Boats che promette di stupire e affascinare, superando le aspettative e guardando al futuro. "Sono pronto per un confronto teso a traguardare l'equilibrio tra maggiore fruibilità pubblica di spazi a terra in chiave turistica e una qualificazione, con posa di pontili galleggianti, degli ormeggi delle unità da diporto, nel numero previsto dalle tabelle della pianificazione urbanistico-portuale, continuando a mantere l'attività cantieristica che fa perno sui maestri d'ascia confinandola nei capannoni e nell'area davanti ad essi" afferma l'amministratore delegato del Cantiere Valdettaro.

Al fianco di Ugo Vanelo si sono susseguiti il sindaco di Porto Venere Matteo Cozzani, già presente durante l'edizione del 2013, che ha voluto sottolineare quanto Valdettaro Classic Boats sia divenuto un appuntamento immancabile nel panorama del golfo. A seguire, l'avvocato Davide Santini, segretario generale dell'Autorità Portuale, ha sottolineato l'importanza che il porto ricopre nell'economia locale le virtuose relazioni che si possono instaurare tra istituzioni e realtà private.

Corrado Ricci e Francesco Barthel, che dal 2006 si impegnano per il continuo successo dela manifestazione, hanno annunciato l'apertura delle 3 mostre collaterali che impreziosiscono questa edizione. "I volti del mare", che vuole trasportare i visitatori in un suggestivo viaggio a fianco di misteriose polene, "A passi di piombo" dei fotografi Francesco e Roberta Rastrelli che racconta l'antico mestiere dei palombari e "I restauri delle Signore del Mare", dove il Cantiere Valdettaro mette in mostra l'arte dei propri maestri d'ascia.

Sono 37 le Signore del Mare che si possono ammirare dalla banchina e che, domani e domenica, si confronteranno in appassionanti sfide dirette. Come da tradizione, non mancherà il "benvenuti a bordo" con il quale i visitatori potranno ammirare da vicino e toccare con mano queste meravigliose regine dei mari.

Il Cantiere Valdettaro diviene così, ancora una volta, centro nevralgico della cultura del mare e motore propulsivo per il futuro del nostro Golfo.

Più informazioni su