laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Expo 2015 | Costa: «L’area alpina della Liguria candidata a diventare patrimonio dell’Unesco»

Più informazioni su

Il presidente della commissione Ambiente Territorio, nell’ambito di un workshop a Expo 2015 sull’area montana del Mediterraneo, ha illustrato il progetto di valorizzazione, condiviso con Piemonte e Francia, ed ha insistito sulla necessità di promuovere lo sviluppo delle zone montane ligure. Se ne parlerà di nuovo a Ventimiglia a metà novembre. 

MILANO – Andrea Costa (Gruppo misto-Ncd Area popolare), Presidente della IV commissione Ambiente-Territorio nell’ambito dell’appuntamento “Montagne del Mediterraneo”, svoltosi oggi ad Expo 2015, e al quale ha preso parte, oltre a numerosi esperti ed amministratori di regioni italiane, il sottosegretario all’ambiente, Barbara Degani, ha illustrato il progetto che candida l’area alpina della Liguria a diventare patrimonio dell’Unesco

«L’iniziativa rientra in uno dei progetti, cosiddetti ALCOTRA (Alpi latine-Cooperazione transfrontaliera) e riguarda non solo l’ara alpina della Liguria, ma anche quella di Piemonte e della regione francese del Paca, che costituiscono il territorio denominato “Alpi del Mare”», ha spiegato Costa, sottolineando che per la messa a punto del progetto è stata determinante la collaborazione tra la Regione Liguria, la Provincia di Imperia, il Parco delle Alpi Liguri e, ovviamente, la condivisione con il Piemonte e la Regione del Paca. Queste ultime – come ha ricordato dal consigliere – insieme alla Liguria, seppur per la sola parte più occidentale, aderiscono alla “Convenzione delle Alpi” che consente un dialogo costante tra i diversi territori.

«Il dossier che dovrà essere presentato per la candidatura Unesco, come le altre azioni di valorizzazione- ha continuato il consigliere – devono essere condivise con il territorio, con tutte la parti pubbliche e private coinvolte». Costa ha puntualizzato che la collaborazione tra le diverse regioni e le differenti parti coinvolte prevede anche una serie di incontri e scambi dedicati alle montagne, che possano consolidare e ampliare la cooperazione tra i soggetti interessati, «al fine di sviluppare adeguati strumenti per una governance multilivello della Green economy , promuovere l’adattamento locale ai cambiamenti climatici, promuovere il turismo sostenibili e contribuire alla valorizzazione del paesaggio e della biodiversità».
 
Costa ha annunciato che il primo dei tavoli nazionali tesi alla valorizzazione delle aree montane, si svolgerà a Ventimiglia a metà novembre: «In quella sede – ha detto – si potranno definire progetti comuni da candidare a finanziamenti internazionali, in linea con le priorità strategiche dell’Unione europea per una crescita intelligente ed inclusiva del territorio montano ligure».

Più informazioni su