laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Casabianca: «La Bretella Ceparana – S. Stefano deve essere realizzata»

Più informazioni su

Giorgio Casabianca, Coordinatore  P.D. Val di Vara

LA SPEZIA – «La Provincia chiudendo la strada della Ripa la sera di ferragosto senza nessuna previsione di allerta meteo in arrivo ha cambiato radicalmente il protocollo di chiusura di questa arteria strategica per la viabilità Provinciale. Ricordo che in questa strada transitano giornalmente 13/14.000 veicoli nel periodo invernale e arrivano a quasi 20.000 in estate. Dal maggio 2011 fino a luglio 2015 la strada veniva chiusa in caso di allerta meteo 2 e restava chiusa per ulteriori 48 ore dalla fine dell’allerta per consentire alle acque sui versanti di scaricarsi , ora invece in caso di Attenzione , Avviso di temporali e naturalmente Allerta 1 e Allerta 2 la stessa viene interdetta al transito, si faceva prima a dire che in autunno inverno e forse primavera la Ripa rimarrà chiusa. Allora mi chiedo a cosa è servito investire circa 2,5 milioni di euro negli ultimi 5 anni essenzialmente per la messa in sicurezza dei versanti e per la regimazione e lo smaltimento delle acque se poi la viabilità viene impedita non appena minaccia il cattivo tempo.

Ora bisogna non perdere ulteriore tempo realizzare i lavori previsti di pulizia del versante e regimentazione delle acque per riaprire quanto prima la strada in sicurezza.
Pensare di non procedere alla realizzazione della bretella Ceparana –S.Stefano , vera alternativa alla Ripa dopo che ci sono voluti diversi anni per avere un progetto definitivo, essere approvati sia la variante al piano del Parco Magra-Vara che la Valutazione Ambientale Strategica, avere reperito 8 milioni di Fondi Europei e individuato nella SALT il soggetto per il cofinanziamento di 2 milioni di euro, significa semplicemente voler dirottare questi soldi su altre infrastrutture in territori politicamente più vicini.

Tutti i cofinanziamenti di nuove infrastrutture previsti dai gestori autostradali prevedono un piano tariffario di copertura , la Regione deve insistere per avere questi denari che la SALT si era impegnata a investire e comunque in alternativa intervenga la Regione stessa con fondi propri.

Proporre di spendere gli 8 milioni di fondi Europei sulla Ripa per non perderli entro la fine del 2015 significa raccontare le favole. Infatti per allontanare la strada dal versante siamo in presenza soltanto di un progetto preliminare del costo di circa 6.5 milioni, non approvato da nessun ente , per avere un progetto definitivo autorizzato da tutti gli enti occorrono non meno di 12/18 mesi , acquisire la proprietà dei terreni e fare un bando di gara europeo ulteriori 6/12 mesi , forse tra un anno e mezzo due anni saremmo in grado di iniziare i lavori.

Mi auguro che la costruzione del collegamento Ceparana – S. Stefano attesa nella bassa Valdivara da circa 40 anni non diventi terreno di scontro politico dove chi vince le elezioni azzera il lavoro fatto dagli altri negli anni precedenti solo perché è cambiato il colore della Amministrazione , poiché nella realtà a rimetterci sono tutti quei cittadini che al mattino e alla sera a Buonviaggio come nel tratto Ceparana ponte di Caprigliola si trovano loro malgrado imbottigliati in code interminabili.»

Più informazioni su