laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Top e Flop di Bari-Spezia | Nenè gol e tanta qualità, Postigo irriconoscibile

Più informazioni su

Nenè, oggi il migliore in casa Spezia – Foto Patrizio Moretti 

Ottima gara di Nenè, un gol, tanta qualità ed assist per i compagni. In ombra Postigo apparso non ancora integrato nella fase difensiva. Nel Bari bravissimo De Luca, male Di Cesare.

Il “nuovo” posticipo delle 17.30 della serie B 2015-2016, termina con la vittoria del Bari sullo Spezia con il punteggio 4-3, in un match ricco di pathos, che ha regalato molte emozioni ad entrambe le tifoserie.
Un primo tempo pazzo al “San Nicola” con lo Spezia che domina per il quarto d’ora iniziale del match, ma è il Bari a passare in vantaggio al 19′ con De Luca: l’attaccante dei galletti segna di testa la rete dell’1-0 su cross di Sabelli, con la difesa aquilotta mal posizionata.

I padroni di casa non danno il tempo ai bianchi di mettere in ordine le idee e al 22′ è ancora il numero 10 biancorosso a castigare gli ospiti, con un colpo di testa sul traversone di Del Grosso.
Lo Spezia, ferito nell’orgoglio, non ci sta e prova subito la reazione che si concretizza alla mezz’ora: bella la giocata di Situm sulla sinistra per De Las Cuevas che batte Guarna con un preciso rasoterra.

Passano pochi minuti e al 39′ Di Cesare atterra in area Catellani commettendo fallo da ultimo uomo con la conseguente espulsione: il bomber aquilotto trasforma il penalty con un beffardo cucchiaio.
Nella ripresa lo Spezia con l’uomo in più fa subito valere la superiorità numerica e al 51′ passa in vantaggio con il preciso colpo di testa di Nenè su corner battuto da Brezovec.

Il Bari però non ci sta e sei minuti più tardi pareggia i conti con il neo acquisto Maniero, che firma la rete del pareggio con una spizzata sul primo palo.
Non finiscono le emozioni al “San Nicola“, con il Bari che sembra aver trovato la spinta in più nonostante l’uomo in meno: al 78′ ancora l’ottimo De Luca sulla sinistra mette in mezzo un pallone preciso per l’accorrente Maniero, che firma la sua personale doppietta.

Nel finale lo Spezia ci prova, prima con un siluro dai 25 metri di Nenè e all’ultimo secondo con Calaiò che non trova la deviazione vincente a due passi dalla porta.

TOP BARI: DE LUCA – In assoluto il migliore del match: oltre ai due gol, anche due assist, per l’attaccante classe ’91, che corre tantissimo e mette in difficoltà continua la difesa ospite. Anche nell’inferiorità numerica, il numero 10 biancorosso dà un grande contributo ai suoi non sprecando nessun pallone e consentendo alla squadra di salire e allentare la pressione dello Spezia.

FLOP BARI: DI CESARE – Il centrale dei galletti macchia la sua prestazione con un fallo nell’area piccola ai danni di Catellani, che gli costa l’espulsione e lascia così in inferiorità numerica suoi. Al netto dell’errore specifico, soffre costantemente la pressione di Catellani e Nenè.

TOP SPEZIA: NENE’ – Il brasiliano è senza dubbio il più positivo tra gli uomini di Bjeica: già nella prima frazione di gioco aiuta il centrocampo e innesca più di una volta i compagni di reparto con tocchi smarcanti e passaggi precisi. La prestazione del numero 9 aquilotta viene coronata dal bel gol di testa, che concede il momentaneo vantaggio a bianchi. Sul finale di gara colpisce la traversa con un siluro da 25 metri, che avrebbe potuto pareggiare i conti.

FLOP SPEZIA: POSTIGO – Il centrale spagnolo, neo acquisto del mercato estivo dello Spezia, non convince alla prima gara ufficiale con la maglia bianca. Forse complice una prestazione non brillante di tutto il reparto arretrato aquilotto, l’iberico risulta essere protagonista in negativo in quasi tutti i gol subiti: nel primo episodio è mal posizionato su De Luca; in occasione del secondo gol concede troppo a Del Grosso, che crossa in modo agevole: in generale dà una sensazione di poca sicurezza ed è quasi sempre fuori posizione sui cross dagli esterni.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su