laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Deposito di bitume nel porto di Savona | No unanime della Commissione Ambiente Territorio

Più informazioni su

Una risoluzione, approvata all’unanimità, impegna la giunta ad attivare tutte le misure possibili per la ricollocazione dell’impianto. Soddisfatto il presidente Costa: “Si è lavorato nell’interesse dei cittadini, mettendo da parte divisione partitiche”

GENOVA – Al termine di una seduta durata oltre quattro ore, la  IV Commissione Ambiente- Territorio ha approvato all’unanimità una risoluzione  contro la realizzazione di un impianto di bitume nell’area del porto di Savona, del quale si discute da anni e contro il quale si sono levate numerose proteste.
 
Il documento, in particolare  impegna il presidente a «mettere in atto tutte le iniziative tecnico-giuridiche e politiche, con lo scopo di ottenere una ricollocazione dell’impianto». La risoluzione, inoltre, impegna  «a vincolare ogni nuova ipotesi a VIA (Valutazione di impatto ambientale) ordinaria, anche se non prevista». Nel documento si rimarca la rilevante valenza turistica di Savona  e la contrarietà unanime al progetto.
 
Soddisfatto il presidente della Commissione, Andrea Costa (Gruppo misto-Ncd Area Poplare): «Si tratta di un atto molto importante, al quale siamo arrivati lavorando nell’esclusivo interesse dei cittadini, come sempre a mio avviso si deve fare, mettendo da parte le divisioni partitiche».

Il presidente ha ringraziato «tutti i membri della commissione che hanno lavorato per arrivare al documento comune».
Soddisfazione è stata espressa anche dal vicepresidente Luigi De Vincenzi (Pd): «Ritengo positivo il fatto che tutti i gruppi abbiano concordato sulla contrarietà all’impianto nel porto  e sul fatto e che ogni proposta di siti alternativi sia soggetta alla Via».
 
Sull’argomento il 4 agosto scorso erano state presentate in Consiglio regionale due mozioni, una del Pd e Rete a sinistra e una del Movimento 5Stelle, e l’Assemblea aveva votato il rinvio in IV Commissione dei due documenti per raggiungere un’unica posizione condivisa da tutti i gruppi.

Più informazioni su