laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il mare e la montagna sacra delle Apuane

Più informazioni su

Camminando tra storia e valutazioni ambientali con Mangia Trekking. 

LA SPEZIA – In questi giorni alcuni escursionisti di Mangia Trekking, sulle Alpi Apuane sono saliti sul monte Sagro. Volevano fare una semplice attività turistico culturale e di approfodimento conoscitivo sul territorio. Infatti il nome della montagna Apuana si riconduce ad un'antichissima area ritenuta sacra per le popolazioni Liguri. Il monte Sagro insieme al monte Beigua, che è situato pressappoco al centro dell’arco montano Ligure, e con cui si collega visivamente, sembra fossero i due principali santuari della Liguria preistorica. Come sembrano testimoniarlo anche le stele ampotropomorfe della vicina Lunigiana distribuite anche sul territorio Apuano. Così gli amici di Mangia Trekking, senza fretta, passo dopo passo, rispettando tanti momenti di sosta per osservare i meravigliosi ed interessanti scenari naturali che si aprivano davanti ai loro occhi, hanno raggiunto la vetta. Il tempo per osservare i tanti e diversi panorami, per qualche foto ricordo, per un meritato panino e poi la discesa.


La bellissima giornata, trascorsa, ha comunque fatto conoscere, agli escursionisti presenti, un monte Sagro sempre più aggredito dalle cave di marmo. Dove il fenomeno delle cave per la produzione di marmo e carbonato di calcio, come realizzato sulle Apuane, viene computato tra i più grandi disastri ambientali del Pianeta. E dove è stato autorevolmente stimato che ogni anno dalle cave ubicate nelle Alpi Apuane fra “dentro e fuori”, viene asportata una quantità di marmo equivalente circa all’isola Palmaria, la più grande del Mar Ligure. Pertanto, in base alla ricchezza culturale, ed alle tante bellezze dei luoghi, l’associazione Mangia Trekking a conclusione della splendida giornata, trascorsa ad approfondire la conoscenza del monte Sagro, si è anche domandata se è giusto che la civiltà moderna, continui ad aggredire in tal modo questo importante ed immenso patrimonio storico – ambientale.

Più informazioni su