laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Salvaguardare i lavoratori della manutenzione autostradale

Più informazioni su

Un ordine del giorno del PD e altri

GENOVA – Con il disegno di legge 1678 di iniziativa del Governo in attuazione delle direttive europee su appalti pubblici e concessioni, diventa obbligatorio indire gare ad evidenza pubblica per l’affidamento di tutti i lavori da effettuare sulla rete autostradale, lavori che finora, sotto una certa cifra, potevano essere affidati direttamente e venivano quasi sempre eseguiti da aziende appartenenti dal gruppo delle concessionarie. “Una norma in discussione in Parlamento, che però senza correttivi mette a rischio il posto di lavoro di alcune migliaia di lavoratori del comparto” sottolinea il Consigliere Regionale del PD Juri Michelucci, che sull’argomento ha presentato un ordine del giorno insieme alla Capogruppo PD Raffaella Paita, a Gianni Pastorino di Rete a Sinistra e altri. Il documento è stato approvato all’unanimità questa mattina in Consiglio Regionale.
 
“Nel disegno di legge – spiegano Paita e Michelucci – manca una clausola di salvaguardia che imponga all’impresa che vincerà l’appalto di assumere i lavoratori della ditta precedente. Si tratta di manodopera qualificata e di esperienza che, cambiando la ditta vincitrice dell’appalto, rischierebbero di venire licenziati, come già paventato da alcune società autostradali”.
 
“Il problema – dichiarano Paita e Michelucci – riguarda anche oltre 400 lavoratori in Liguria, che lavorano nei cantieri per la manutenzione delle autostrade”.
 
E concludono: “Con questo ordine del giorno abbiamo chiesto pertanto che la Giunta Regionale si faccia carico del problema e che si faccia portavoce della situazione di forte preoccupazione per il futuro occupazionale di questi lavoratori, chiedendo l’inserimento nel disegno di legge 1678 di specifiche clausole di salvaguardia”.

Più informazioni su