laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Pulizia di fossi e canali nel territorio amegliese

Più informazioni su

AMEGLIA – Sono partiti da alcuni giorni i lavori di pulizia di fossi e canali nel territorio amegliese, intervento necessario in vista dell’arrivo dell’autunno. Nei mesi passati l’Amministrazione Comunale ha dovuto far non poca pressione sulla Provincia per ottenere i fondi necessari per poter mettere in sicurezza il territorio,

«L’attesa dei finanziamenti – afferma l’Assessore alla protezione civile – ha creato non poca apprensione in quanto, oltre a non esistere un periodo in cui ci si possa sentire al sicuro dal maltempo, la stagione estiva in corso è stata molto arida rendendo ancora più vulnerabile il terreno».


Da consuetudine il Comune di Ameglia ogni anno richiede alla Provincia i finanziamenti per eseguire i lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria ed interventi strutturali da realizzarsi sugli alvei, sulle opere di difesa idraulica e sui versanti di loro competenza all’interno del territorio comunale. L’area di difesa del suolo infatti, a seguito della redazione di perizie corredate da computi metrici per i principali colatori, ha presentato nel mese di Febbraio 2015 una richiesta di finanziamento pari a 79.000 euro. A tale richiesta la Provincia ha risposto finanziando, al 60 %, solo quattro dei nove interventi richiesti, per un totale di 16.900 euro. In questo modo il Comune, per poter iniziare i lavori, ha dovuto in primis coprire il mancante 40% ed in più aggiungere fondi per poter intervenire su tutti i canali presenti sul territorio.

«Avendo ottenuto dalla Provincia una cifra così bassa è stato doveroso e necessario aggiungere risorse – continua Bernava – per garantire la manutenzione su tutto il nostro territorio. Sempre con la Provincia è in corso un accordo che sfocerà in una delibera d’intenti per andare a manutenere quelle che sono le opere di raccolta delle acque meteoriche, strutture che purtroppo da molti anni sono abbandonate a se stesse ma in realtà di fondamentale importanza per il deflusso».

Continuando in tema di dissesto si è aperto circa un mese fa un’asse Comune-Regione. «Oltre al finanziamento ormai imminente da parte della Regione Liguria che ci permetterà di andare a manutenere le portelle ed a pulire gli argini alti – conclude l’Assessore – siamo fiduciosi nel raccogliere i frutti derivanti dal “Contratto di Fiume” per riuscire a realizzare quelle opere di manutenzione straordinaria di cui necessitano i corsi d’acqua».

Riprende a pieno regime l’attività del comitato degli alluvionati i quali verranno ricevuti nei prossimi giorni dall’Amministrazione Comunale per portare avanti la utile collaborazione iniziata con la Giunta Giampedrone.

Più informazioni su