laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Mister Bjelica: “Sono un allenatore offensivo e lo rimarrò sempre, pronti a rifarci subito”

Più informazioni su

Non so cosa potrebbe succedere se ci fosse in futuro la chiamata da parte della Federazione croata, magari ci penserò o forse no

LA SPEZIA – Archiviare velocemente la sconfitta di Bari e cercare di trarre il massimo dal match di domani contro la Pro Vercelli: questo è l’imperativo in casa Spezia, prima dell’esordio stagionale al “Picco“. Mister Nenad Bjelica, come di consueto, ha svolto la conferenza stampa pre gara presso la sala polifunzionale del Centro Sportivo “Bruno Ferdeghini“.

In apertura, subito un accenno alla partita di domenica scorso al “San Nicola”: “E’ stata una sconfitta molto dura da digerire; devo dire che per il gioco dimostrato in campo non abbiamo meritato di perdere, mentre per gli errori fatti si. Eravamo tutti molto arrabbiati, in questi giorni abbiamo analizzato la partita e domani entreremo in campo con molta voglia di riscattarci“.

Dopo l’analisi della partita, un accenno alla campagna abbonamenti, che si è chiusa nella giornata di giovedì: “Devo ringraziare i tifosi per il calore che ci hanno dimostrato con il record di abbonamenti, ora tocca a noi dimostrare di essere all’altezza sul campo e inizieremo a farlo proprio da domani“.

Lo Spezia ha giocato 55 minuti perfetti, mentre il Bari ha tirato due volte in porta e ha segnato due reti” – ha continuato il mister – “Il calcio è così e purtroppo succedono anche queste cose. Se mi rimprovero di non aver fatto sostituzioni in superiorità numerica e di non aver cambiato modulo? Io sono un allenatore a cui piace il calcio offensivo e non sono il tipo che chiude la partita al 55′ in 11 contro 10, per questo occorre un altro tipo di allenatore. Rifarei tutto come ho fatto; con una sostituzione avrei dato il segnale alla squadra di chiudersi e non volevo, per questo ho preferito tenere un’altra linea“.

Mister Scazzola ha dichiarato di voler giocare anche in trasferta per i tre punti, quindi domani ci aspettiamo una Pro Vercelli aggressiva: “Si, certo lo immaginavo; del resto anche lo scorso anno, erano andati in vantaggio di due gol, poi noi siamo stati bravi a recuperare e a vincere la partita. Conosciamo tutti i punti deboli dei nostri avversari e domani sicuramente giocheremo per vincere“.

Tornando brevemente al match contro il Bari, Bjelica ha aggiunto: “Gli errori fanno parte del gioco, ma noi al “San Nicola” ne abbiamo fatti troppi: quando succede questo non si riescono a vincere le partite. Io ora conosco la serie B, grazie all’esperienza dello scorso anno e probabilmente in situazioni simili altre volte ho tolto un attaccante e inserito un centrocampista, ma sempre in 11 contro 11, non lo farò mai in una situazione di superiorità numerica“.

Poi un confronto con il match dello scorso anno contro i pugliesi:Domenica abbiamo giocato una partita migliore rispetto allo scorso campionato, quando abbiamo vinto 3-0: la squadra ha creato molte più occasioni da gol rispetto al match dell’anno passato eppure è andata male; questo è il calcio e bisogna accettare la sconfitta e andare avanti“.

Situazione indisponibili e infortunati per domani? “Piccolo e Ciurria non saranno disponibili per infortunio; per il resto stanno tutti bene e hanno un gran voglia di giocare, quindi, come sempre, valuterò dopo la rifinitura quali saranno le scelte per la partita di domani“.

In settimana la voce di un possibile interessamento nei suoi confronti per il posto vacante sulla panchina della Nazionale croata dopo l’esonero di Kovac: “Devo essere sincero, non ho avuto nessun contatto con Federazione Croata, quindi non posso confermare queste voci. Per me è un grande che sia uscito il mio nome, visto che sono un allenatore giovane, nonostante le mie 280 partite in 8 anni di carriera. Non so cosa potrebbe succedere se ci fosse in futuro la chiamata da parte della Federazione croata, magari ci penserò o forse no; ovviamente allenare la Nazionale è il sogno di ogni tecnico, ma io attualmente sto molto bene qui allo Spezia, quindi per ora non ci penso“.

Infine un augurio per il match in programma domani alle 17:30 allo stadio “Alberto Picco”: “Il pubblico e la sconfitta di Bari sono i due motivi principali che ci spingeranno domani a dare il massimo in campo: con l’aiuto de nostri tifosi spero che riusciremo a fare una buona partita e a conquistare la vittoria“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su