laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Forte Dei Marmi vince l’Alioto Cup contro un buon Carispezia

Più informazioni su

Contro la corazzata Forte dei Marmi un Carispezia Sarzana ancora imballato dalla dura preparazione perde al Centro Polivalente con il risultato di 4 a 2. Buona impressione ha destato la squadra di Alessandro Cupisti che, ben messa in pista e che ha giocato in modo ordinato. Debutto in maglia rossonera dell’ argentino Javier Amat dopo neppure ventiquattro ore dal suo arrivo in Italia. Ovazione del pubblico per l’esordio del quindicenne Matteo Franceschini che a due minuti dal termine ha preso il posto di Corona a difesa della porta. (nella foto Javier Amat al debutto al Centro Polivalente).

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – FORTE DEI MARMI  2 – 4  (0 – 1)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Franceschini), Amat, Squeo, Alessandro Rossi, Sterpini, Di Donato, Dolce, Fioravanti, Francesco Rossi. Allenatore Alessandro Cupisti.

FORTE DEI MARMI: Stagi (Caglioti), Motaran (1), Pagnini (2), Mattuggini, Torner (1), Luca Giovannetti, Orlandi, Giovannetti, Cancela. Allenatore Pierluigi Bresciani.

Arbitri: Sig. Righetti (SP) – Sig. Giannini (LU).

“Sono molto contento di come si è espressa la squadra commenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita –  contro il Forte dei Marmi; certamente non dobbiamo guardare alla sconfitta, ampliamente preventivata e che comunque è stata anche molto contenuta, ma alla prestazione; abbiamo fatto solamente pochi giorni di pista ed il resto preparazione atletica al velodromo di Castelnuovo Magra. L’argentino Javier Amat, che personalmente mi ha destato un’ottima impressione, si è aggregato alla squadra prima della partita ed anche altri non erano in condizioni fisiche ottimali.  E’ una squadra diversa da quella della scorsa stagione, abbiamo perso un giocatore talentuoso come Davide Borsi – continua il Presidente – ma Alessandro Cupisti sta costruendo comunque una squadra che potrà regalare soddisfazioni ai tifosi rossoneri. Senza voler fare i nomi dei singoli ho visto ottime prestazioni da alcuni di loro,  altri hanno commesso errori ma anche fatto comunque cose positive. Vorre fare un plauso al giovanissimo Matteo Franceschini, solo quindicenne, che ha giocato gli ultimi scampoli di gara sostituendo Corona a difesa della porta.  Ora andiamo a disputare il Trofeo “Città di Forte dei Marmi”,  venerdì prossimo incontreremo ancora il Forte e sabato la finale oppure la finalina, ma anche un’intera settimana per lavorare: a Forte dei Marmi mi aspetto dalla squadra ancora un passo in avanti”.

Per la cronaca Forte dei Marmi, orfano del fuoriclasse Pedro Gil, tiene salde tra le mani le redini della gara, la squadra di Cupisti dal canto suo è molto ordinata in difesa. La formazione rossonera potrebbe passare addirittura in vantaggio quando l’arbitro Giannini concede un rigore alla formazione arzanese, ma l’ argentino Javier Amat,  entrato dalla panchina per la battuta, spara alta la conclusione dal dischetto. Al 19’,45” i campioni d’Italia si portano in vantaggio con Marco Pagnini che dal vertice dell’aria batte Corona. Finale di tempo con occasioni da una parte e dall’altra ma il suono della sirena fissa il punteggio parziale del primo tempo sul risultato di uno a zero per la formazione allenata da Pierluigi Bresciani. Nella seconda parte la gara non cambia copione nonostante i moltissimi cambi effettuati dagli allenatori. Forte dei Marmi ancora in rete con una fucilata di Davide Motaran al 29’,30”. La squadra rossonera spreca un rigore con Luca Sterpini, poi in venti secondi il Forte dei Marmi trova due reti con Torner e Marco Pagnini, doppietta per quest’ultimo. Nel finale di gara reazione della formazione di casa che trova due reti messe a segno dai nuovi acquisti della stagione, al 44’,06” Francesco Rossi mette la sfera alle spalle di Stagi e tre minuti dopo Javier Amat trasforma un tiro di prima concesso per il decimo fallo della formazione toscana. Ovazione del pubblico di casa per l’esordio del quindicenne Matteo Franceschini che a due minuti dal termine prende il posto di Corona a difesa della porta. Risultato finale di 4 a 2 a favore del Forte dei Marmi. 

Più informazioni su