laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Maltempo | Rxi: prorogato al 30 ottobre bando rivolto ad aziende per dotarsi di sistemi di autoprotezione

Più informazioni su

GENOVA – “Nonostante la macchina della protezione civile abbia funzionato, sono vicino a quei negozianti che sono stati colpiti in queste ultime ore e si stanno rimboccando le maniche per togliere acqua e fango dalle proprie attività. Come Regione Liguria vogliamo dare un supporto concreto a commercianti e artigiani che vogliano mettersi in sicurezza e vogliano prevenire danni alle proprie attività. Con questo obiettivo abbiamo prorogato fino al 30 ottobre il bando da 10 milioni di euro Por Liguria 2014-2020 per le micro, piccole e medie imprese che vogliano dotarsi di sistemi di auto protezione e dispositivi di prevenzione e mitigazione dei danni in caso di calamità alluvionali”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico e al Commercio Edoardo Rixi sottolineando che “la proroga consente a un maggior numero di imprese liguri di poter ottenere contributi che vanno dal 50 all'80% – a seconda del grado di esposizione al rischio determinato dai danni pregressi subiti negli ultimi anni – degli investimenti in macchinari, impianti come barriere con sensori anti alluvioni”.

La proroga si inserisce in una serie di interventi messi in atto dall'attuale giunta per aiutare le aziende, sia a risollevarsi dai danni subiti nelle ultime alluvioni, sia nella prevenzione. “Esorto pertanto – è l’appello di Rixi –  tutti i commercianti che si trovano in una situazione di potenziale rischio alluvionale a partecipare al bando”.

A oggi sono 237 le domande presentate per un importo di contributo richiesto di 2,5 milioni di euro e 123 domande sono in corso di elaborazione. Il bando è disponibile al link: http://www.regione.liguria.it/argomenti/affari-e-fondi-europei/por-fesr-2014-2020/i-bandi-del-por-fesr-2014-2020/asse-3-competitivita-delle-imprese/azione-311-agevolazione-a-favore-delle-attivita-economiche-per-prevenzione-da-rischi-alluvionali-attraverso-soluzioni-tecnologiche.html

Più informazioni su