laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Puliamo il mondo 2015

Più informazioni su

In Liguria, evitate oltre 22 mila tonnellate di Co2 grazie alla corretta gestione dei Raee

ROMA– Dare un aiuto concreto all’ambiente e contribuire a sviluppare il senso civico anche dei più piccoli: è questo l’obiettivo per cui Ecodom – il principale Sistema Collettivo Italiano nella gestione dei RAEE –  anche quest’anno ha confermato il proprio sotegno a favore della XXIII edizione di “Puliamo il Mondo”, declinazione italiana di “Clean up the World”, la più importante campagna internazionale di volontariato ambientale, che ogni anno coinvolge milioni di volontari di tutto il mondo in azioni concrete ed efficaci a favore dell’ambiente.
 
Al fine di liberare dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città italiane, Ecodom ha rinnovato la sua partnership tecnica con Legambiente, cogliendo l’occasione per ribadire l’importanza del corretto trattamento dei rifiuti elettrici ed elettronici durante l’edizione 2015 di “Puliamo il Mondo”, che è in programma in tutta Italia dal 25 al 27 settembre.
 
Per sostenere l’iniziativa di Legambiente, Ecodom anche quest’anno consentirà a quasi 4.000 studenti di 77 scuole distribuite in tutta Italia (dalle primarie alle superiori) di scendere in strada, armati di guanti gommati, ramazze, cappellini e pettorine, per pulire le vie del proprio quartiere, pronti a raccogliere rifiuti di ogni genere.
 
“Puliamo il Mondo” rappresenta, infatti, un’occasione unica per parlare di ambiente e riciclo e per sensibilizzare tutti i cittadini, in particolare le nuove generazioni, sull’importanza della raccolta differenziata dei rifiuti – non solo carta, plastica e vetro, ma anche rifiuti elettrici ed elettronici – e del loro corretto trattamento.
“Attraverso la collaborazione con Legambiente, attiva ormai da diversi anni, intendiamo continuare il nostro lavoro di sensibilizzazione con  un’iniziativa in grado di coinvolgere direttamente  ed attivamente i cittadini nella tutela dell’ambiente – commenta Giorgio Arienti, Direttore Generale di Ecodom. Ogni RAEE, infatti, se riciclato correttamente, può rappresentare un "serbatoio" di materie prime davvero preziose (ferro, rame, alluminio e plastica): riciclare significa quindi non solo risparmiare energia ma anche salvaguardare le risorse del pianeta, per garantire alle nuove generazioni un futuro più sostenibile”.
 
Nei primi 8 mesi del 2015, grazie all’attività realizzata da Ecodom, sono state trattate in Liguria circa 2.181 tonnellate di RAEE, che hanno consentito  un risparmio energetico di oltre 2.400.000 kWh rispetto all’energia necessaria per estrarre materie prime “vergini”, evitando l’immissione in atmosfera di circa 22.630 tonnellate di CO2.

Più informazioni su