laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Viaggio sonoro nella canzone d’autore ligure

Più informazioni su

ARCOLA – La lunga estate arcolana si chiuderà sabato 19 settembre alle ore 21 in Piazza Muccini nel Centro storico di Arcola, con il concerto del Nucleo Centrale: Claudio Barone (voce, chitarra e strumenti vari) e Andrea Foce (voce, piano e strumenti vari). Lo spettacolo, inserito nella rassegna I luoghi della Musica 2015, è un viaggio sonoro nella canzone d’autore ligure, spaziando da Tenco, a Lauzi, Endrigo e De Andrè. Dall’area parcheggio del mercato, funzionerà un servizio navetta a cura dell’Associazione Avis Aido di Arcola.

“L’estate arcolana, iniziata a fine giugno nell’area verde della Mondoteca – dichiara il Sindaco Emiliana Orlandi – è stata, a detta di tutti coloro che hanno partecipato, un grande successo. Il nostro progetto ha rappresentato un’interessante combinazione tra divertimento, passione e formazione culturale, socializzazione e rapporto fattivo tra i nostri Borghi: Arcola, Trebiano, Baccano, Cerri, Ressora, nonché stimolo di momenti di appartenenza e aggregazione sui quali l’Amministrazione Comunale punta moltissimo. Abbiamo registrato una notevole crescita di partecipazione ai molteplici momenti culturali, organizzati durante le iniziative di tutta la stagione estiva e dunque intendiamo proseguire su questa strada anche per le successive iniziative che verranno programmate.”

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Gianluca Tinfena, Assessore al turismo e alla cultura: “Abbiamo organizzato eventi e spettacoli per tutti i gusti, momenti in cui il territorio era sempre protagonista. Il nostro programma era rivolto ad un pubblico vasto senza dimenticare il primo obiettivo, che è quello di “fare cultura”, proponendo spettacoli di qualità ma che siano facilmente accessibili al pubblico: da questo è scaturito il successo dei Borghi delle Fiabe – la rassegna teatrale per bambini – o il musical, la Rassegna degli spettacoli lirici per finire con la strepitosa partecipazione di pubblico alla rievocazione medioevale di Arcola e i suoi Vini.”.

Più informazioni su