laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Boom delle esportazioni liguri verso i Brics

Più informazioni su

In aumento del 14,9% l’export manifatturiero della Liguria verso Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica. Grasso (Confartigianato): «Chiave di crescita anche per l’artigianato: promuovere il “sistema Liguria” per un’internazionalizzazione più efficace». 

GENOVA – Nona in Italia per volume d’affari generato, pari a 606,5 milioni di euro (l’1,4% del valore aggiunto 2014), la Liguria vede crescere del 14,9% l’export manifatturiero verso i Brics: un’impennata (la sesta migliore d’Italia) registrata tra terzo trimestre 2014 e secondo trimestre 2015 verso Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica.

Secondo l’Ufficio studi Confartigianato su dati Istat, la classifica italiana del valore dell’export è guidata dalla Lombardia, con 8,5 miliardi di esportazioni (-5,3%), seguita da Emilia Romagna con 4,5 miliardi (-7,1%) e Piemonte, 3,6 miliardi di euro, in calo del 6%. Agli ultimi posti Molise (10,5 milioni), Calabria (20,6 milioni) e Basilicata (38 milioni di euro). A livello nazionale, l’export manifatturiero verso i Brics è un business da 27,6 miliardi, valore in calo del 5,6%.

«Gli scambi commerciali, soprattutto verso i Paesi emergenti, rappresentano una chiave di crescita anche per le micro e piccole imprese, che proprio su questi mercati possono proporre il made in Liguria e i prodotti di nicchia su elevati trend di qualità – commenta Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria – Per incentivare e rendere più efficace l’internazionalizzazione delle microimprese della nostra regione, è necessario sviluppare politiche di internazionalizzazione per “fattore” e non per “settore”, promuovendo in modo strategico all’estero l’intero “sistema Liguria”: per esempio, realizzando un unico marchio regionale sotto il quale possano trovare spazio tutte le eccellenze territoriali e favorendo azioni specifiche di accompagnamento ed assistenza per le microimprese».

Guardando alle province, la performance migliore è quella registrata dal savonese, che vede crescere del 50,4% nell’ultimo anno l’export manifatturiero verso i Brics: il business generato è pari a 141,1 milioni di euro. Segue Genova, in crescita del 9,7% con 404,6 milioni di export verso i cinque Paesi. Andamento positivo anche nell’imperiese, dove si registra un+6,7% ed esportazioni di prodotti manifatturieri per 21,7 milioni di euro. Unico dato negativo alla Spezia, con un calo del 4,7%. Qui il valore delle esportazioni ha toccato i 49,1 milioni di euro. 

Più informazioni su