laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La vigilia | Aquile a Salerno, gara tosta ma adatta a rilanciare le ambizioni

Più informazioni su

Salernitana senza Moro e con Schiavi e Gabionetta acciaccati; Spezia senza Ciurria, De Las Cuevas e Piccolo. Calaiò e Kvrzic dal primo minuto? 

LA SPEZIA – Terzo appuntamento stagionale per la squadra di mister Bjelica, l’avversaria è di quelle toste, la neopromossa Salernitana di mister Torrente.

Il gruppo aquilotto è partito stamani per la Campania, per poi effettuare l’allenamento di rifinitura questo pomeriggio, sul terreno di Cava dei Tirreni.

Come detto non ci sarà, oltre a Piccolo e Ciurria, anche Miguel De Las Cuevas, rimasto in Liguria a curarsi la caviglia sinistra, dove si è riacutizzato un problema già sofferto nella passata stagione.

La squadra sarà attesa da un impegno tosto, per l’ottimo stato mentale nel quale versa la formazione di Torrente, ma anche per il calore dell’Arechi che domani non arriverà agli oltre 20mila spettatori del derby con l’Avellino, ma farà registrare comunque almeno 12mila presenze.

Clima caldo, anche per le temperature che in zona superano ancora i 30 gradi, particolare da non sottovalutare, specie nel secondo tempo.

Più attenzione rispetto a Bari, più cinismo e massima partecipazione di tutti gli elementi alla fase difensiva, questo ciò che serve per ben figurare.

Qualche problema lo ha anche Torrente che però intanto convoca per domani il nuovo arrivato Terraciano, portiere ex Catania, per lui potrebbe già esserci l’esordio.

Mancherà il centrocampista Moro, l’ex Empoli dovrà scontare un turno di squalifica, mentre in settimana hanno avuto dei problemi, sia Schiavi cheGabionetta, anche se entrambi risultano convocati per la gara di domani.

Il brasiliano, decisivo nelle prime due gare del torneo con tre gol, ha avuto ieri un problema al tallone, dovrebbe stringere i denti ed essere in campo dall’inizio, ma è pronto a subentrargli Troianiello, come Trevisan potrebbe giocare al posto di Schiavi.

Altri ballottaggi, quello tra Franco e Rossi, per la fascia sinistra difensiva e quello tra Eusepi e Coda per l’attaccante centrale.

Ipotizziamo quindi questo undici, Salernitana (4-3-3): Strakosha; Colombo, Lanzaro, Trevisan, Franco; Bovo, Pestrin, Sciaudone; Gabionetta, Coda, Donnarumma.

Mister Bjelica dovrebbe cambiare poco del suo Spezia, quasi certamente lo schieramento resterà il solito con il 4-2-3-1, dopo potrebbe tornare Martic sulla destra in luogo di MilosKvrzic prenderà il posto di De Las Cuevas, mentre ci saranno due maglie per CalaiòCatellani e Nenè.

Nelle ultime due gare si è notata una Salernitana a trazione offensiva, ma che concede qualcosa agli avversari, spesso quando questi attaccano in velocità.

I bianchi hanno quindi tutte le armi per mettere in difficoltà la squadra diTorrente.

Ipotizziamo questa formazione, Spezia (4-2-3-1): Chichizola; Martic, Positgo, Terzi, Migliore; Brezovec, Juande; Kvrzic, Catellani, Situm; Calaiò.

Salerno arriverà anche un gruppo di tifosi spezzini per incitare gli aquilotti, il fischietto sarà invece Saia di Palermo.

Enrico Lazzeri – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su