laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il match | Spezia gasato dal successo di Salerno, ma ci sono da domare i grifoni di Bisoli

Più informazioni su

Questa sera al Picco per i primi tre punti casalinghi, Bjelica torna al 4-2-3-1, con Calaiò dall'inizio? Nel Perugia qualche acciaccato, ma il modulo di gioco di Bisoli sarà speculare a quello dei bianchi. 

LA SPEZIA – A soli tre giorni dalla vittoriosa trasferta di Salerno, si torna in campo allo Stadio Picco per provare ad ottenere anche i primi tre punti casalinghi.

Ad attendere al varco i ragazzi di Nenad Bjelica, ci sarà il Perugia diPierpaolo Bisoli, uno che di promozioni se ne intende e che sta cercando diplasmare al meglio la sua squadra.

Nelle precedenti gare, una vittoria, con il Como all’esordio casalingo, ma anche la sconfitta di Pescara ed il chiacchierato pareggio di sabato scorso, in casa con il Crotone in dieci per un’ora di gara.

Qualche acciacco, ma anche la volontà, dice Bisoli, di schierare qualche giovane, tutto ciò lo sapremo solo con l’annuncio delle formazioni ufficiali.

Anche Bjelica forse medita qualche soluzione alternativa, magari riferita agli elementi più impiegati ed in vista del big match di Livorno, tuttavia le soluzioni sono tante ed inoltre Catellani e Nenè hanno riposato a Salerno.

Vedremo quindi un Perugia abbottonato, o che, schierando un 4-2-3-1, sulla carta offensivo, verrà a giocarsela a viso aperto?

Cesena il mister bolognese vinse il campionato con la prudenza, ma il suo Perugia ha elementi interessanti in fase offensiva, quindi sta cercando di trovare l’equilibrio con una squadra comunque propositiva.

Non sono pochi gli elementi non al meglio in casa del grifone, a partire da Matteo Ardemagni, reduce da qualche fastidio muscolare che potrebbeconsigliare il suo utilizzo solo a gara in corso.

Ma hanno qualche problemino anche SalifuSpinazzola e Belmonte, tuttavia solo il primo potrebbe lasciare il posto a Della Rocca, mentre gli altri due dovrebbero essere regolarmente del match.

Ipotizziamo quindi Perugia (4-2-3-1): Rosati; Del Prete, Belmonte, Volta, Rossi; Rizzo, Della Rocca; Lanzafame, Parigini, Spinazzola; Di Carmine.

Da parte spezzina, non ci sono acciacchi particolari, se si eccettuano le assenze di De Las CuevasPiccolo e Ciurria, ma, come detto, bisognerà capire seBjelica effettuerà un po’ di turn over in vista di Livorno, considerate anche le buone prestazioni a centrocampo di Canadjija ed Errasti e quella di Calaiò.

Quel che è molto probabile, è il ritorno al 4-2-3-1, con Catellani titolare, ma anche probabilmente sia Kvrzic che Situm, mentre ci potrebbe essere alternanza tra Milos e Martic.

Proviamo ad ipotizzare Spezia (4-2-3-1): Chichizola; Martic, Postigo, Terzi, Migliore; Brezovec, Juande; Kvrzic, Catellani, Situm, Calaiò.

Al Picco saranno almeno in settemila ad incitare la squadra alla vittoria, mentre l’arbitro del match sarà Manganiello di Pinerolo.

Enrico Lazzeri – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su