laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Litiga con la convivente e si ferisce alla gamba sfondando con un calcio il portone a vetri

Più informazioni su

LA SPEZIA – Al culmine di una violenta lite con la fidanzata, uno spezzino di 39 anni ha sferrato un calcio contro il portone di un palazzo in via Napoli e per questo gesto di autolesionismo si è procurata una profonda ferita lacero contusa alla gamba con copiosa perdita di sangue per cui è stato ricoverato in ospedale. Sono stati alcuni abitanti dello stabile all'Umbertino ad avvertire il 113 perchè sembrava che alcuni sconosciuti stessero danneggiando le auto in sosta. L'episodio è avvenuto intorno alla mezzanotte. Una Volante della Polizia è prontamente intervenuta sul posto ed è stato richiesto anche l'intervento dell'automedica del 118. Gli agenti hanno ricostruito il fatto tutto riconducibile ad un diverbio tra l'uomo e la donna, una spezzina di 41 anni. ha raccontato che il convivente, già ha sferrato un calcio contro la vetrata di un portone al civico 152 di via Napoli rimanendo ferito seriamente alla gamba dalle schegge di vetro. L'uomo ha tentato inutilmente di arginare l'emorragia e ha cercato di camminare e così facendo si lasciava alle spalle una lunga scia di sangue. Trasportato in ambulanza al pronto soccorso i medici lo giudicavano guaribile in venti giorni e veniva ricoverato. Gli agenti della Polizia di Stato. Il trentanovenne è stato denunciato all'autorità giudiziaria per il reato di danneggiamento aggravato.

Claudia Verzani

Più informazioni su