laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Carro: «Attenzione massima alle criticità del nostro territorio»

Più informazioni su

Assemblea organizzativa Cisl

LA SPEZIA – Si è tenuta questa mattina nella sala conferenze  della Cassa Edile di via Taviani l’assemblea organizzativa della Cisl spezzina. Le assemblee si tengono su tutto il territorio nazionale ed in particolare nelle sue 62 Unioni Territoriali (UST), 19 Unioni Regionali (USR-USI) e 14 Federazioni Nazionali di Categoria. Una lunga maratona che culminerà poi nell’Assemblea Organizzativa Nazionale che il Sindacato guidato da Annamaria Furlan ha in programma al Palazzo dei Congressi di Riccione dal 16 al 19 novembre. Alla Spezia erano presenti il Segretario Generale Regionale Liguria Antonio Graniero e il  Segretario Nazionale Confederale CISL Maurizio Bernava.  Al centro della discussione e del confronto, l’analisi del documento che dovrà regolare la nuova Organizzazione della CISL e le proposte per un sindacato più trasparente e maggiormente radicato nei posti di lavoro e nel territorio in un’ottica propositiva e di crescita.

«Tra gli obiettivi prioritario, sarà, rafforzare le prime linee sui posti di lavoro e sul territorio con particolare riguardo ai giovani e alle donne, categorie sulle quali la crisi ha pesato ancor più per guardare al futuro con speranza e determinazione. E’ sul territorio che il sindacato si gioca la futura partita della rappresentanza infatti, alla nostra Assemblea Organizzativa parteciperanno i nostri delegati eletti nelle RSU-RSA, i pensionati, gli operatori politici ed i servizi», ha sottolineato Antonio Carro, segretario provinciale. «Dobbiamo mettere sotto la massima attenzione le emergenze del nostro  territorio. Dalla Call e Call al nuovo ospedale. Alla Fincantieri fino al polo della Difesa A livello nazionale bisogna sottolineare il lavoro che c’è da fare sulla riforma delle pensioni Fornero. Riproporremo con forza quelle che sono le sfide per ricreare lavoro ed occupazione nel nostro territorio ripartendo dai finanziamenti previsti della Legge navale per il rilancio dell’Arsenale Militare, di Fincantieri- Muggiano e delle aziende Finmeccaniche, OTO Melara, MBDA, Selex e relativo indotto, al porto mercantile e crocieristico, al commercio turismo, alla green-economy, alle infrastrutture Pontremolese, terzo lotto della Variante ed al grande tema della Sanità spezzina con la prevista costruzione del nuovo ospedale e non ultimo la prevenzione e la cura del territorio».

Più informazioni su