laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le Interviste | Mister Panucci: “Meglio noi per tutta la gara, ha vinto il cinismo e l’esperienza”

Più informazioni su

Il mister del Livorno Christian Panucci – Foto Patrizio Moretti 

Hanno fatto la differenza i cinquantanni in più dello Spezia, la sua bravura a sfruttare le occasioni che gli sono capitate, però noi siamo lì, abbiamo giocato una buona gara.

Mister Christian Panucci è molto meno sereno di Bjelica in sala stampa, anche se mostra di essere contento per la prestazione dei suoi, ma non per come è andata la gara.

Abbiamo fatto la partita per 90 minuti

Mister il Livorno ha provato a vincerla ed invece l’ha persa: “Il Livorno ha semplicemente fatto la partita, tutta la partita, abbiamo creato tre occasioni da gol nel primo tempo, senza concretizzarle, loro alla prima palla gol sono andati in vantaggio; nel secondo tempo l’abbiamo ripresa, poi abbiamo continuato a fare la partita, ma alcune scelte sbagliate ci sono costate il due a uno. Hanno fatto la differenza i cinquantanni in più dello Spezia, la sua bravura a sfruttare le occasioni che gli sono capitate, però noi siamo lì, abbiamo giocato una buona gara e tutto ciò mi fa ben sperare nel futuro, per cui sono tranquillo e voglio voltare pagina al più presto“.

abbiamo fatto errori, siamo molto giovani

C’è stato un errore sul primo gol? “Eravamo in tre contro due e in effetti Migliore è andato via in maniera troppo semplice, poi dentro l’area abbiamo marcato male e quindi c’è costato il gol. Io comunque ritengo che questa sconfitta ci farà crescere, abbiamo molti giovani, mi spiace per noi, per la città, per tutti, ma dobbiamo voltare pagina perché al prestazione c’è stata“.

ho scelto il dinamismo di Jelenic, lo rifarei

Un ottimo primo tempo, un secondo tempo più in difficoltà, perché Jelenic dall’inizio? “Il suo giudizio è sbagliato, abbiamo fatto un buon primo tempo, ma abbiamo fatto la partita anche nel secondo tempo, prendendo il gol al 43′, bisogna essere corretti quando si valutano le partite. Per ciò che riguarda la scelta tra Jelenic e Pasquato, ho scelto il primo perché mi dava più garanzie dal punto di vista dinamico e mi aspettavo uno Spezia con quelle caratteristiche nel primo tempo. La qualità di Pasquato magari Jelenic non ce l’ha, ma visto poi com’è andato il primo tempo, con tre occasioni nostre ed uno per lo Spezia, direi che la formazione iniziale non era poi così sbagliata“.

pochi cross per le caratteristiche di Comi

Comi si è giocato la sua occasione, magari non ti ha soddisfatto soprattutto dal punto di vista difensivo? “Comi ha determinate caratteristiche, in una partita così importante, giocare per la prima volta titolare, convincere tutti non è così semplice, si è dato da fare, ha fatto il suo, ma ha bisogno di palloni che arrivino in area di rigore e non ce ne sono stati tanti, perché abbiamo fatto gioco, ma cross pochi“.

tante note positive in questa sconfitta

Quanto può servire questa sconfitta ai suoi giovani? “Il mio compito innanzi tutto sarà quello di fargliela dimenticare in fretta, certo continueremo a lavorare, avrei preferito vincere, magari anche giocando male, sarei stato più contento, ma avrei avuto più dubbi durante la settimana, invece prendo questa sconfitta con tante note positive, il gioco, la voglia di non mollare mai che servirà alla mia squadra per crescere“.

Situm è bravo, ma il gol finale è colpa nostra

Il cambio di fascia di Situm nel finale è stato decisivo? “Direi che siamo stati più noi a sbagliare le scalate in difesa, con Calabresi che ha provato a conquistare palla, finendo con il dare libertà a Situm invece di accompagnarlo, Situm è bravo, ma gli abbiamo concesso troppo noi in quella circostanza

Enrico Lazzeri – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su