laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Escursionismo e fuoristrada… cade il muro

Più informazioni su

Grande soddisfazione in casa Mangia Trekking

LA SPEZIA – Nell’aprile 2009, partendo da quanto si poteva constatare sui sentieri e sulle mulattiere della  Val di Vara, l’associazione Mangia Trekking avanzò una proposta in materia, realizzare un  Campo per Motocross e/o Fuoristrada. E da allora, sull’argomento tenne sempre ferme le proprie posizioni, cioè che le attività di motocross, o fuoristrada sono a pieno titolo  attività Outdoor che partecipano al sostentamento economico dei territori (e non soltanto). Ed a meno che le stesse attività, non avvengano in sentieri fragilissimi, vulnerabili, con particolari emergenze e/o pericolosi (e questo è di pertinenza, e lo devono determinare esprimendo, conoscenza tecnica, buon senso, capacità operativa e giusta prevenzione, le singole Amministrazioni Comunali e gli Enti Parco, con i loro uffici tecnici), a giudizio di Mangia Trekking  devono essere consentite.

Posizioni che furono sempre affermate anche attraverso autorevoli organi d’informazione fino all’aprile 2015. E nonostante la grande attenzione al territorio, evidenziata anche recentemente, nell’agosto 2015 in Garfagnana, purtroppo, come è ben conosciuto,  per tali posizioni, da una direzione particolare, l’associazione Mangia Trekking viene tacciata di “scarsa attenzione ambientale”, di essere a favore della distruzione dei sentieri, di essere un’associazione di pessimo esempio e pertanto da contrastare. Ben descrissero il clima, due organi di stampa, che osservando “la vicinanza” tra l’associazione Mangia Trekking e coloro praticano il motocross, uno titolò: «La strana alleanza tra escursionisti ed appassionati di motocross», e l’altro richiamò il “vetriolo”.

Quindi oggi, settembre 2015, l’associazione dell’Alpinismo Lento registra con grande soddisfazione quanto va accadendo in quel dell’ Emilia Romagna dove in pratica, condividendo  totalmente le posizioni di  Mangia Trekking, un  giornale prodotto da coloro che hanno sempre voluto lontanissimi i motori dai sentieri, all’argomento titola: «E’ crollato il muro… e di tale posizione e/o avvenimento ne fa oggetto di merito e dimostrazione di ragionevolezza».

Pertanto l’associazione Mangia Trekking mentre registra il risultato veramente con grande soddisfazione, auspica ovunque, un crollo generale di tutte le posizioni d’intransigenza all’argomento. Sicura di rappresentare oggi uno strumento positivo per i territori e per sviluppare idee diverse ed utili, come le sue iniziative in tanti luoghi, dal mare alla montagna, dimostrano.

Più informazioni su