laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Ivan Martic: “La concorrenza mi porta a dare il massimo, quindi non posso che essere contento”

Più informazioni su

Penso che le squadre più forti siano proprio quelle retrocesse lo scorso anno dalla serie A: Cagliari e Cesena per me sono le due favorite.

Dopo tre vittorie consecutive, lo Spezia sabato pomeriggio ha pareggiato contro il Lanciano in trasferta: in Abruzzo i bianchi di Bjelica hanno proseguito a striscia positiva e si preparano ad affrontare la Ternana al “Picco“. Ivan Martic è stato schierato titolare nella gara contro i rossoneri ed è stato autore di una buona gara. Il terzino destro ha parlato questo pomeriggio nella consueta conferenza stampa della ripresa presso la sala Polifunzionale del C.S. “Bruno Ferdeghini“.

Sicuramente non abbiamo giocato bene nel primo tempo” – ha esordito Martic – “I nostri avversari hanno avuto tre occasioni e siamo andati negli spogliatoi sullo 0-0. Nella seconda frazione siamo riusciti a migliorare e a fare il nostro gioco“.

E’ stata una partita un po’ bloccata: “Si, è stata una partita difficile perché il Lanciano difendeva in dieci e noi abbiamo fatto molta fatica a trovare gli spazi. Sapevamo che sarebbe stato un match complicato, non abbiamo sottovalutato l’avversario: secondo me fino ad ora questa è stata la trasferta più difficile“.
Una gara difficile da sbloccare, ma l’episodio del calcio di rigore non fischiato l’avrebbe potuta cambiare: “L’arbitro purtroppo non ha visto il fallo, secondo me era rigore, ma dobbiamo accettare le decisioni ed andare avanti“.

Questa squadra punta ai play off o alla serie A diretta? “Ora dobbiamo solo pensare partita dopo partita e vedere dove arriviamo: noi giochiamo per vincere ogni giornata, poi la serie B è un campionato molto lungo e tutto può succedere“.

Sulla fascia destra c’è in questo inizio di campionato vi siete alternati tu e Milos. Come vivete la situazione? “Noi due abbiamo un buon rapporto: in ogni partita si può cambiare, quelle sono decisioni del mister. La concorrenza mi porta a dare il massimo, quindi non posso che essere contento di questa situazione“.

Domenica al “Picco” arriva la Ternana: “In casa siamo forti, i nostri tifosi ci aiutano grazie al loro sostegno e non vediamo l’ora di scendere in campo. Domenica sarà una partita importante e vogliamo conquistare i tre punti per rimanere in alto in classifica“.
In squadra ci sono molti stranieri, in particolare croati e anche il mister è croato: pensi che questo influisca nel rendimento della squadra? “A mio parere non cambia niente: il mister riesce a sfruttare al meglio le caratteristiche di tutti i giocatori presenti nella rosa e questo è un suo grande merito“.

Quali sono secondo te le favorite per la promozione? “Penso che le squadre più forti siano proprio quelle retrocesse lo scorso anno dalla serie A: Cagliari e Cesena per me sono le due favorite, poi c’è sempre una squadra che può essere una sorpresa“.

Quali sono i giocatori nella rosa dello Spezia che secondo te saranno più decisivi in questo campionato? “Abbiamo in tutti i ruoli elementi molto forti: sicuramente in attacco Calaiò, Nenè, Catellani e Situm fanno la differenza. Secondo me Mario è fortissimo e potrà arrivare molto lontano“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su