laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

L’avvocato Amato al Centro Civico Buranello di Sampierdarena

Più informazioni su

LA SPEZIA – “C’era una volta mamma e papà? Teoria del gender e nuove sfide per l’educazione” è il titolo della conferenza che si terrà sabato 10 ottobre alle 17 al Centro Civico Buranello di Sampierdarena. Il relatore principale sarà l’avvocato Gianfranco Amato, presidente dei “Giuristi per la Vita”, uno dei protagonisti della manifestazione “Difendiamo i nostri figli” del 20 giugno a Roma in Piazza San Giovanni.
Con Amato, interverranno Sandro Oliveri, fondatore e presidente dei “Cristiani per la nazione”, e monsignor Pietro Pigollo, direttore dell’Ufficio Famiglia e Vita dell’arcidiocesi di Genova. Porgerà i saluti l’assessore alla cultura del Municipio II Centro-Ovest, Agostino Calvi. La conferenza è organizzata dalla “Chiesa Apostolica” di Genova, che fa parte della “Federazione Chiese Cristiane Evangeliche Pentecostali”.

L’avvocato Amato torna per la terza volta a Genova nel giro di un anno, e non mancherà di fare il punto anche sulla questione delle “unioni civili”. Il disegno di legge Cirinnà, che equipara di fatto le unioni tra persone dello stesso sesso al matrimonio, è fermo in Commissione Giustizia al Senato, grazie alla mobilitazione popolare e all’ostruzionismo di alcuni senatori.

Tuttavia, è stato annunciato ieri che una nuova legge – sostanzialmente identica alla Cirinnà – potrebbe essere portata in tempi rapidissimi in Senato, senza passare attraverso la discussione in Commissione. Un provvedimento di tale impatto sociale e che riscontra una notevole dissenso popolare – grandissimo per quanto riguarda adozioni ed utero in affitto -, potrebbe venire approvato con una seduta lampo e con maggioranze diverse da quella di governo.

La legge sulle unioni civili pretende di definire a tavolino la famiglia, introducendo la nozione dell’affetto come fondamento del matrimonio. Viceversa, la Costituzione italiana riconosce il matrimonio come un istituto naturale, prioritario rispetto allo Stato e finalizzato al garantire un ambiente naturale stabile per la crescita dei figli, futuri cittadini.

Più informazioni su