laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

L’avversaria: Ternana, dopo la partenza shock, arrivano i segnali di ripresa

Più informazioni su

Un avvio da incubo segnato dalle dimissioni di Toscano e dall'ultimo posto. L'arrivo di Breda, però, sembra aver regalato certezze alle "Fere".

LA SPEZIA – Quattro sconfitte, un solo pareggio, le dimissioni di Mister Toscano e ultimo posto in classifica: non si può certo dire che il mese di settembre verrà ricordato positivamente in casa Ternana.

Con l'arrivo dell'autunno, però, oltre alle foglie, sembrano essere cadute anche le paure degli umbri. In panchina, dopo la brevissima esperienza del mini traghettatore Avincola, è arrivato Roberto Breda, tecnico trevigiano con un ottimo passato sulla panchina del Latina.

Non male le premesse, con le "Fere" che sono riuscite ad ottenere la prima vittoria stagionale, contro il Novara, abbandonando così l'ultima posizione.
L'ex giocatore di Genoa e Salernitana, dovrà comunque lavorare molto su una squadra che in queste prime sei uscite ha palesato difficoltà sia dal punto di vista tattico che fisico.

A spiccare, in negativo, lo scarso score realizzativo, con sole sei reti messe a segno, e soprattutto quello difensivo che, a causa dei dieci gol subiti, condanna la Ternana ad essere la seconda difesa più battuta del torneo.

Tatticamente, Breda sembra intenzionato a portare avanti un classico 4-4-2, in grado di portare equilibrio ad una squadra che vede al proprio interno buoni elementi tra cui il portiere Mazzoni, il difensore ex Juve Masi, i centrocampisti Vitale e Signorelli e i forti attaccanti Ceravolo ed Avenatti, quest'ultimo sul taccuino di tanti club.

La scossa, al momento, sembra essere arrivata: di certo, la trasferta spezzina svelerà le reali ambizioni degli umbri.

Andrea Licari

Più informazioni su