laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Nenad Bjelica: “Più offensivi e con maggiore intensità, sperando nel supporto dei tifosi”

Più informazioni su

Non sono contento che i nostri sostenitori non siano trattati come gli altri, ma penalizzare la squadra lasciandola senza il supporto in campo non la vedo una cosa positiva

LA SPEZIA – Nella settima giornata di campionato lo Spezia si prepara ad affrontare al “Picco” la Ternana di mister Breda. Con il pareggio Lanciano, i bianchi di Bjelica hanno raggiunto quota undici punti in classifica e il terzo posto in coabitazione con il Bari. Il tecnico aquilotto ha parlato nella consueta conferenza stampa presso la sala polifunzionale del C.S. “Bruno Ferdeghini“.

Dopo il pareggio di Lanciano come ha reagito la squadra in questa settimana di allenamenti? “Mercoledì abbiamo giocato un’amichevole contro il Magra Azzurri per far mettere minuti nelle gambe a coloro che non stanno giocando tanto. Specialmente martedì sera e mercoledì mattina abbiamo fatto un allenamento molto duro e tutti sono pronti a dimostrare quello che non abbiamo fatto nel primo tempo della gara di Lanciano“.

Qual è la situazione degli indisponibili per la partita di domenica?Canadjija ha subito un colpo alla caviglia in settimana, ma sta meglio. Piccolo ha giocato 60 minuti in amichevole quindi è a posto fisicamente. A parte Crocchianti, Antezza, De Las Cuevas e Tamas che ha un problema al tallone, tutti gli altri sono a disposizione“.
Non è facile fare le scelte” – ha proseguito il mister – “Ma i ragazzi capiscono la situazione. I giocatori si stanno impegnando al massimo e sono molto contento dell’atteggiamento di tutti e del gruppo che si è creato”.

Uno Spezia da trasferta e uno Spezia casalingo? “Ultimamente è stato così. In questo momento posso variare tra due sistemi di gioco, che sono ben assimilati dai miei calciatori. Anche in questa settimana abbiamo provato diverse soluzioni e mi posso permettere di scegliere il modulo che ritengo più adatto alla partita“.

Errasti è stato un acquisto importante, ma fino ad ora ha trovato poco spazio: come sta reagendo il giocatore a questa situazione? “Lui sa dal primo giorno come noi giochiamo e dove io lo vedo: è molto simile a Juande, ma può anche giocare insieme a lui in un centrocampo a due, mentre se la mediana è a tre è il suo sostituto. Quando Errasti avrà la possibilità di giocare, sono sicuro che farà il massimo. Ma lui ora capisce benissimo la sua posizione e quella dei suoi due compagni che stanno facendo benissimo“.

Con l’infortunio di De Las Cuevas, qual è secondo lei il sostituto? “Per me l’alternativa a lui è Ciurria: il ragazzo è cresciuto molto, è migliorato fisicamente e mentalmente rispetto allo scorso anno. Ci sono anche Kvrzic e Situm per la destra, poi abbiamo Catellani e Azzi: gli esterni in rosa sono molti e tutti avranno la loro possibilità durante l’anno“.

Poi un accenno all’approccio al match e alla questione dello sciopero del tifo per domenica pomeriggio: “Dobbiamo essere più offensivi e spingere dal primo minuto: sarà importante il supporto dei nostri tifosi nella prima mezz’ora e spero che ci possa essere il tifo. Non sono contento che i nostri sostenitori non siano trattati come gli altri, ma penalizzare la squadra lasciandola senza il supporto in campo non la vedo una cosa positiva. Spero che ci possa essere tifo incondizionato perché per la squadra è molto importante“.

Sarà una Ternana rivoluzionata dal cambio in panchina e galvanizzata dalla prima vittoria ottenuta in campionato nella scorsa giornata contro il Novara: “Si, è così: la Ternana che affronteremo domenica è una squadra nuova. Inoltre hanno Ceravolo, Avenatti, Vitale, Zanon, tutti giocatori esperti per la categoria. Sono sicuro che i nostri avversari faranno di tutto per condizionare il nostro gioco e colpirci in contropiede come hanno fatto lo scorso anno. Dovremmo stare molto attenti ed essere organizzati per chiudere gli spazi ai loro attaccanti in modo da riuscire a spingere di più in avanti“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su