laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Rapinata turista in stazione: arresto lampo della Polizia di Stato

Più informazioni su

LA SPEZIA – Rapina alle tre della scorsa notte alla stazione centrale e arresto lampo della Polizia di Stato. La vittima è una turista inglese di 63 anni che si trovava seduta sulla panchina del primo binario in attesa di un treno per Parigi. La donna stava leggendo il giornale quando le si è avvicinato un individuo di carnagione scura di 25 anni che indossava un giubbotto di colore scuro e pantaloni jeans. Lo sconosciuto le ha chiesto una sigaretta: al rifiuto della donna, il rapinatore si allontanava ma subito dopo la raggiungeva alle spalle dandole uno spintone che le faceva perdere l'equilibrio: nel trambusto che ne seguiva l'individuo si impossessava della borsa che la donna teneva con sè e dandosi alla fuga nel sottopassaggio del primo binario. La turista lo inseguiva ma l'uomo faceva perdere le tracce. A questo punto la donna chiedeva aiuto telefonando al 113. Intervenivano sul posto due pattuglie della Polizia di Stato e gli agenti effettuavano i primi accertamenti sul settimo binario: qui ascoltavano un testimone che raccontava di avere visto un uomo che era salito dal sottopasso per nascondersi su un treno fermo: i poliziotti con le torce in dotazione illuminavano tutti i vagoni fino a quando notavano nascosto sotto un vagone un individuo che veniva fermato e perquisito: addosso l'uomo aveva un biglietto nominativo per Parigi, una carta di credito intestata alla vittima, una cartina dell'Italia, un dizionario e altri effetti personali. In una tasca dei jeans veniva anche recuperata una banconota di dieci sterline inglesi. L'uomo veniva arrestato per il reato di rapina e portato in Questura. Veniva informato il pm di turno Claudia Merlino. La stessa vittima ha riconosciuto il suo rapinatore poco dopo la cattura.  L'arrestato è un marocchino di 27 anni. Sul suo capo pendeva un ordine di espulsione emesso dalla prefettura di Massa  del 16 aprile scorso. Gli oggetti rubati sono stati riconsegnati alla turista che ha potuto così proseguire il viaggio.

Claudia Verzani

Più informazioni su