laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Cacciati i fantasmi: la Tarros batte anche l’Aurora Chiavari

Più informazioni su

I bianconeri rispondono sul parquet ai due brutti quarti giocati a Vado, vincendo contro un avversario non facile una partita molto nervosa

LA SPEZIA – Lo Spezia Basket Club Tarros risponde nell’unico modo che vale ai dubbi suscitati dalla non bella prova nei due tempini giocati a Vado. Via paure ed incertezze: quella che scende sul parquet del PalaSprint è una Tarros determinata e concentrata, decisa a dimostrata che quello della scorsa settimana è stato solo un passo falso. Obiettivo raggiunto.  
 
“Sono contento di quello che abbiamo fatto” – afferma il Presidente bianconero Danilo Caluri – “i ragazzi hanno lottato e la vittoria è arrivata; una vittoria fortemente voluta e non certo facile. Abbiamo messo sul parquet la giusta determinazione. Sappiamo che dobbiamo ancora migliorare e che abbiamo anche alcuni giocatori non al top, ma l’atteggiamento di questa sera è quello giusto. Abbiamo anche fatto vedere belle giocate e bel basket: la nostra è una squadra tecnica che può anche regalare davvero belle azioni. Penso che il pubblico, anche questa sera, si sia divertito. Sappiamo che il campionato non sarà certo una passeggiata, ma siamo pronti e determinati e con ancora ampi margini di crescita”.
 
Quella vista questa sera è già una squadra che ha fatto molti passi avanti, sia nelle dinamiche di gioco, che nella condizione dei singoli, che nell’atteggiamento, rispetto ai due quarti giocati a Vado ma anche all’esordio contro l’Ardita di due settimane fa. Bella soprattutto la Tarros della seconda metà della gara contro l’Aurora Chiavari, come sottolinea coach De Santis: “La squadra è salita di tono negli ultimi due quarti, nei quali siamo stati molto bravi, soprattutto in difesa. Resta ancora molto da migliorare, ma siamo sulla strada giusta. Oggi ci è mancata la precisione al tiro, basta pensare al 7/32 da tre, e abbiamo avuto qualche amnesia di troppo, in particolare sotto canestro. Sono però soddisfatto di come hanno giocato i ragazzi e di come hanno reagito alle pressioni avversarie: non rispondendo con le loro stesse armi, ma continuando a giocare come sappiamo fare”.
 
La cronaca del match ben evidenzia gli aspetti sottolineati da Presidente e coach.
Inizio lento e stentato per entrambe le formazioni. La scossa, arriva, per la Tarros dalla panchina, con coach De Santis che suona la carica, e dall’antisportivo fischiato dall’arbitro agli ospiti, con relativi liberi messi a segno da Francesco Cota. Siamo a metà della prima frazione ed il resto del tempino è in discesa per i padroni di casa, che chiudono sul 21-12, +9.
Sbagliatissimo però pensare che sia tutto facile. Nel secondo quarto, infatti, la Tarros segna subito, poi non trova più la via del canestro.  Parziale di 0-10 e ospiti che si fanno prepotentemente sotto. L’aggancio e sorpasso arriva al minuto 17 e l’Aurora prova anche l’allungo, che però non riesce. Grazie a due liberi ed un canestro di Marchini negli ultimi 30 secondi, è comunque la Tarros a tornare negli spogliatoi in vantaggio, anche se di una sola lunghezza, 33-32. Il parziale di frazione, però, di 12-20, è nettamente a favore dei chiavaresi. La partita è apertissima.
Anche al ritorno sul parquet dopo la pausa lunga, alla Tarros serve un po’ di tempo per carburare. Per evitare l’inerzia del match ci vorrebbe un’altra scossa e puntualmente arriva: a metà tempino, in meno di un giro di lancette, Santoni insacca una tripla ed una doppia al termine di una bella azione di squadra; è un’altra svolta. Il vantaggio dei padroni di casa diventa in doppia cifra e alla fine del tempino arriva a 13 punti.
Nell’ultima frazione, pur tra i tanti errori al tiro, il margine cresce ancora, così come cresce il gioco della Tarros. Si chiude sul 68-52.
Arriva così la seconda vittoria bianconera ed arriva, anche, la migliore replica ai fantasmi che aleggiavano dopo i due quarti disputati a Vado.
 
Prossimo appuntamento per la Tarros sabato 17 ottobre alle ore 19.30 sul parquet del Tigullio.
 
TABELLINO
SPEZIA BASKET CLUB TARROS – AURORA BASKET CHIAVARI: 68-52 (21-12; 33-32; 55-42)
 
SPEZIA BASKET CLUB TARROS: Delibasic 6, Cota 18, Pipolo 0, Dalpadulo 2, Santoni 16, Fazio 2, Caluri 0, Mozzi 5, Ferrari 11, Marchini 9. Coach: Massimiliano De santis  
 
AURORA BASKET CHIAVARI: Podestà 10, Vercellotti 2, Garibotto 12, Terribile 4, Bottino 4,  Muzzi 9, Costacurta, Varrone, Frulli, Ferri 11. Coach: Giuliano Marenco.

Più informazioni su