laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Giampedrone: oltre 530mila euro per la Strada Provinciale della Ripa

Più informazioni su

Riapertura prevista entro dicembre

GENOVA – Cinquecento30 mila euro per ripristinare la strada provinciale 31 della Ripa in provincia della Spezia danneggiata dall’ondata di maltempo che si era abbattuta nell’autunno del 2014. Sono stati stanziati oggi dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore regionale alle infrastrutture Giacomo Giampedrone. Si tratta di finanziamenti sostenuti dall’accisa regionale 2015 sulla benzina. In particolare la Giunta ha assegnato le risorse per effettuare l’intervento di risanamento concordato con la Provincia della Spezia, sia per ripristinare le condizioni di sicurezza, sia per evitare l’isolamento di intere comunità.

“Questi finanziamenti giungono per andare incontro alle esigenze dei territori e per affrontare quanto prima un’emergenza che sta coinvolgendo tante persone e attività produttive e sulla risoluzione della quale mi sono preso un impegno personale – spiega l’assessore Giampedrone – Si tratta di risorse che si vanno ad aggiungere a quelle stanziate dalla Provincia della Spezia, e che serviranno per lavorazioni ed interventi sulla parte centrale della strada”. Le risorse stanziate oggi per la Ripa si vanno ad aggiungere a quelle già assegnate, nelle scorse settimane, alle altre Province liguri per interventi del valore di 1,1 milioni di euro sulla viabilità di danneggiata dal maltempo.

“Questi primi finanziamenti – ha aggiunto Giampedrone – consentiranno di realizzare quei lavori di ripristino più immediati per riaprire la strada, a senso unico alternato, entro le prime settimane di dicembre. Non si tratta però di un intervento definitivo, in quanto la strada sarà comunque sempre soggetta a chiusura in caso di allerta arancione e rossa, per questo – conclude Giampedrone – la Regione si sostituirà alla Provincia della Spezia  per la realizzazione di una progettazione definitiva che consenta un intervento strutturale definitivo per riaprirla completamente”.

Più informazioni su