laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Forte dei Marmi è davvero forte, Carispezia Ko

Più informazioni su

Una sconfitta largamente prevista contro i bicampioni d’ Italia del Forte dei Marmi. La squadra rossonera, arrivata in Versilia con le migliori  intenzioni, ha dovuto arrendersi allo strapotere dei ragazzi di Bresciani, desiderosi di ottenere la prima vittoria in gare ufficiali in questa stagione. Resta l’amaro in bocca per un  Carispezia che  ha recitato la parte dell’agnello sacrificale, quasi rassegnato alla sconfitta e sabato prossimo arriva a Sarzana il Bassano in una altra gara da “mission impossible”. (nella foto mister Cupisti che cerca di spronare i suoi dalla panchina). 

HOCKEY CLUB FORTE DEI MARMI – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 8 – 2  (3 – 0)

HOCKEY CLUB FORTE DEI MARMI: Stagi (Caglioti), Torner (4), Pedro Gil (1), Cancela (1), Orlandi, Motaran (1), Mattuggini, Maremmani, Pagnini (1). Allenatore: Pierluigi Bresciani.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Perroni Alessio), Di Donato,  Perroni Andrea, Pistelli, Sterpini, Dolce (1), Rossi Alessandro, Fioravanti, Rossi Francesco (1). Allenatore: Alessandro Cupisti.

Arbitri: Sig. Rotelli (LU) Sig. Moresco (VI) ausiliario Sig. Capparelli (LU)

“Sono molto scontento della squadra stasera – commenta il tecnico Alessandro Cupisti a fine partita intervistato da Forte Channel –  non hanno fatto quello che dovevano fare,  eravamo “morti” che pattinavano in  pista. Gli abbiamo lasciato moltissime occasioni  e il risultato non è stato pesante perché il nostro portiere ha retto tantissimo. Ho visto un Forte con Pedro Gil in ottime condizioni che sicuramente sarà ancora la grande protagonista, d’altronde sono la squadra bicampione d’Italia e i pronostici sono sicuramente tutti per loro. Deluso per la sconfitta e per la prestazione anche il presidente Maurizio CoronaMi dispiace per la sconfitta, ma soprattutto perché ho visto i miei ragazzi che hanno recitato la parte della vittima sacrificale e questo personalmente a me non piace. Non è questo lo spirito Sarzana, Il Forte dei Marmi è una grandissima squadra, imbottita di fuoriclasse e se gli diamo anche il modo di esprimersi liberamente diventano micidiali.Poi Maurizio Corona scherzando dice – Comunque lo scorso anno ricevemmo tantissimi complimenti ma i punti furono zero come stasera, perciò voltiamo pagina, e chiedo ai mie ragazzi basso profilo e al pezzo abbiamo una salvezza che non sarà facile da conquistare e ora ci sono tre partite in otto giorni al Vecchio Mercato in cui dobbiamo dare il meglio di noi” 

Veniamo alla cronaca della partita: nel Forte dei Marmi l’allenatore Pierluigi Bresciani schiera nello starting-five iniziale  l’ex Stagi a difesa della porta, Motaran, Torner, Gil e Cancela a disposizione in panchina Orlandi, Pagnini, Mattuggini e Maremmani e il secondo portiere Caglioti. Cupisti risponde con Corona, Sterpini, Amat , Di Donato e Rossi. Veniamo alla cronaca della gara, Forte dei Marmi che parte con il piede sull’acceleratore e dopo 35” trova la rete del vantaggio: Pedro Gil strepitosa la sua prova salta in velocità Sterpini e confeziona un preciso assist a Motaran che a porta sguarnita mette la sfera in rete Sarzana scosso e Forte che raddoppia al 4’,42” ancora Pedro Gil smarca Torner davanti a Corona, l'iberico fa sdraiare il portiere ospite e raddoppia. Al 7’ fallo di Cancela su Francesco Rossi che l’arbitro Moresco punisce con un tiro di rigore, rossoneri che potrebbero rientrare in partita ma Amat si fa stregare da Stagi. Partita con il Forte che assedia la formazione di Alessandro Cupisti, la squadra di Bresciani mette sovente in  difficoltà l’estremo Corona, che riesce a tenere a galla la squadra con una serie di ottimi interventi. Al 17’ in una delle poche ripartenze, il Sarzana si procura ancora un tiro di rigore  ma la conclusione di capitan Sterpini incoccia la traversa. Al 18' 42” Pedro Gil fa tutto da se, ruba palla a Pistelli a centro pista e si invola tutto solo davanti a Corona e lo batte di giustezza. Prima del suono della sirena traversa di Amat per il Sarzana e palo di Cancela e sul punteggio di 3 a 0 per la squadra di casa  le due squadre vanno al riposo  dopo un primo tempo nel quale il Forte dei Marmi ha impresso un ritmo impressionante alla gara ed è stata solo la serata di vena di Corona che ha impedito agli uomini di Bresciani un risultato più ampio. Il secondo tempo si apre con la squadra rossoblu che continua il suo forcing,  dopo 40” Pedro Gil, ruba palla nella sua area e a tu per tu con Corona si vede deviare sul palo la sfera dal portiere rossonero, e ancora dopo 20" il fuoriclasse iberico servito da Motaran colpisce il palo alla destra portiere Sarzanese. Al 27',10” Gil smarca Torner che tutto solo con un preciso tiro porta il risultato sul 4-0 al favore del Forte dei Marmi.  Sarzana che reagisce e al 28',17” Amat pesca Dolce smarcato in area che è bravo a mettere la sfera alle spalle di Stagi. Al 30’,03” fallo di Sterpini su Pedro Gil con Rotelli che senza esitazione indica il dischetto del rigore, si incarica della trasformazione Torner che realizza con un tiro precisissimo. Al 31’,37” Il neo entrato Mattugini serve un bellissimo assist a Torner che segna ancora portando il parziale sul 6 a 1. All’ 11” bellissima azione di Chicco Rossi ma la sua conclusione colpisce il palo, ma al 37’,45” l’ attaccante rossonero è bravo a sfruttare un assist di Dolce e a mettere la sfera alle spalle di Stagi  per il classico gol dell'ex. Al 47’,22”' decimo fallo della squadra di Cupisti si incarica del tiro di prima Marco Pagnini che mette la sfera alle spalle di Corona. Al 49’,25” gloria anche per Pablo Cancela che sfrutta un assist  di Marco Pagnini e scaraventa la sfera alle spalle di Corona e chiude definitivamente la gara con il punteggio di 8 a 2 a favore dei Campioni d’Italia del Forte dei Marmi. Resta l’amaro in bocca per un  Carispezia che  ha recitato la parte dell’agnello sacrificale, quasi rassegnato alla sconfitta, dove solo la prestazione di Simone Corona ha evitato che il punteggio fosse decisamente più largo.

Ora alla formazione di Alessandro Cupisti l’aspettano tre appuntamenti casalinghi Sabato 17 al Vecchio Mercato contro il Bassano, poi sabato successivo gran galà al polivalente con la COPPA CERS  contro i tedeschi del Dusseldorf poi il martedì successivo contro il Matera sempre al Vecchio Mercato.  

Più informazioni su