laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Sospensione della COSAP per esercizi commerciali e artigianali di Piazza Verdi e Piazza Europa

Più informazioni su

LA SPEZIA – Questa mattina la Giunta Municipale, su proposta dell’assessore al bilancio Alessandro Pollio, ha deliberato la sospensione del canone per l’occupazione di suolo pubblico (COSAP) per l’annualità 2015 e fino a termine dei lavori per gli esercizi commerciali e le attività artigianali che insistono su Piazza Verdi e Piazza Europa, compresa la porzione di via Veneto che collega le due piazze.
 
Ad essere interessati sono gli esercizi commerciali ed artigianali che si affaccino, con apposito punto di accesso della clientela, su:
– Piazza Verdi, con esclusione delle attività già beneficiare dell’esenzione dal pagamento della COSAP per l’anno 2015 in forza di Delibera di Giunta n. 260 del 27 luglio 2015;
 – Piazza Europa
 – Via Veneto, solamente nella porzione di strada che collega le due Piazze sopra menzionate.
 
Si prevede inoltre la dilazione in 72 rate mensili del debito COSAP maturato nelle more della sospensione dagli esercizi commerciali ed artigianali oggetto del presente provvedimento, a partire dal termine dei rispettivi cantieri.  
 
L’applicazione dell’agevolazione sarà garantita d’ufficio, senza ulteriore onere a carico dei contribuenti interessati, con apposita sospensione del debito o compensazione del canone già pagato sui debiti esistenti o futuri relativi a tributi locali dovuti dalle attività commerciali oggetto dell’esenzione. Per i contribuenti che avessero già versato, totalmente o parzialmente, il canone relativo alle occupazioni oggetto di sospensione, verrà effettuata d’ufficio la compensazione del credito con eventuali debiti esistenti in capo al contribuente. In assenza di posizioni debitorie aperte, tali crediti saranno decurtati dai futuri debiti relativi a entrate comunali che insorgeranno in capo al contribuente. 
 
«I cantieri che interessano l’area di Piazza Verdi e l’area di Piazza Europa – ha spiegato nell’illustrare il provvedimento l’assessore al bilancio Alessandro Pollio – rappresentano opere pubbliche caratterizzate dalla straordinarietà. La loro durata in temporale si è protratta considerevolmente nel tempo, interessando una vasta area ubicata nel centro cittadino. Ciò ha causato un’oggettiva situazione di disagio per gli esercizi commerciali e artigianali insistenti sull’area, che perdura da oltre 24 mesi. 
 
I comuni – continua l’assessore –  in conformità alla facoltà concessa dall'art. 1 comma 86 della Legge 28 dicembre 1995, n. 549, possono concedere benefici fiscali ai soggetti rientranti nella categoria dei titolari di "esercizi commerciali ed artigianali situati in zone precluse al traffico a causa dello svolgimento di lavori per la realizzazione di opere pubbliche che si protraggono per oltre sei mesi”. Con la Delibera n. 180 del 30 giugno 2014, la Giunta aveva già disposto a favore degli esercizi commerciali ed artigianali insistenti su Piazza Verdi, a ristoro del danno subito, l’esenzione dal pagamento della COSAP per le annualità 2013 e 2014. Successivamente, per i soli esercizi commerciali con occupazione suolo insistente sul lato settentrionale di Piazza Verdi (porzione maggiormente danneggiata dalla presenza dei cantieri ed ancora preclusa al traffico), con Delibera di Giunta n. 260 del 27 luglio 2015 è stata disposta, l’esenzione dal pagamento della COSAP per l’annualità 2015. Rilevato che a tutt’oggi, a causa dei lavori in corso, seppure sia ripresa la circolazione del traffico (ad eccezione della zona settentrionale della Piazza Verdi già oggetto del provvedimento citato), la fruibilità  di Piazza Verdi, Piazza Europa e della porzione di Via Veneto che le collega, rimane fortemente limitata e che tale limitazione si è protratta, con diverso grado di disagio, per oltre 24 mesi, e considerato che gli esercizi commerciali che hanno richiesto occupazioni insistenti sulle zone sopra menzionate, la Giunta ha pertanto deciso  di  prevedere un beneficio a parziale compensazione dei prolungati disagi sopportati.
 
Ora – conclude Pollio – proporremo al Consiglio Comunale l’inserimento dell’agevolazione tariffaria oggetto della delibera all’interno del vigente Regolamento COSAP allorquando sarà delineato chiaramente il quadro impositivo, con riferimento alla modalità di tassazione delle occupazioni suolo pubblico, previsto per i prossimi esercizi».

Più informazioni su