laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Calcio giovanile | Nuova frontiera (e forse gemellaggio internazionale) con Mazzei al V. Levanto

Più informazioni su

LEVANTO – Percezione, comprensione, decisione… determinano la qualità e l’efficacia di ciò che vediamo sul campo e possono essere allenate? La risposta è: sì!
Queste sono le tre fasi costituenti l'embrione generativo della costruzione del nuovo calciatore e possono essere allenate e sviluppate.
Ne hanno fatto il proprio verbo, senza distinzione fra dilettanti e professionisti, nella crescita delle nuove leve la Germania come la Spagna e il Belgio; per ultima la sorpresa Islanda. Questo quanto esposto da Massimiliano Mazzei, esperto di sviluppo di giovani calciatori di esperienza internazionale a cui Il Settore giovanile del Vecchio Levanto ha scelto di rivolgersi in qualità di consulente esterno, per intraprendere un percorso ambizioso.

La riunione si è svolta nella struttura comunale “Ospitalia del Mare” alla presenza di istituzioni, tecnici, dirigenti, genitori e calciatori ed ha avuto come tema principale l’analisi di cosa è un giovane calciatore (come svilupparlo e gestirlo sia in campo che fuori).

«Nel calcio a parità di livello non prevale chi è più forte fisicamente, chi corre di più o più velocemente, o chi è più dotato tecnicamente – ha spiegato Mazzei nell’occasione – ma chi decide meglio, ossia fa la cosa giusta nel momento e nello spazio giusto. Il calcio di oggi e quello del futuro richiedono calciatori che siano in grado di interpretare la partita, non di eseguire comandi, ciò si ottiene proponendo situazioni dove i giovani calciatori sono costretti a decidere in un contesto simile a quello che accade in partita promuovendo sempre il gioco coi suoi problemi da risolvere e non la semplice esecuzione».

Questa è la linea secondo la quale Massimiliano, in passato al servizio pure del "vivaio" dello Spezia, aiuterà ad avviare e crescere al cosiddetto pallone i pedatori in erba di Moltedi. Tuttavia, non c'è solo questa materia specialistica, nell'apporto che il tecnico fornirà al ramo "verde" del club rivierasco. Venendo a qualcosa diciamo di un po' più ameno o comunque alla comoda portata pure dei non addetti ai lavori, forte delle conoscenze accumulate nelle proprie escursioni sportive fra i continenti, il nostro si è attivato per procurare al sodalizio levantese un’affiliazione con una blasonata squadra britannica in passato Campione d’Europa. Molto presto se ne dovrebbe sapere di più.

Più informazioni su