laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Ferraioli (PD): chiesto il rinnovo della Commissione Bonifiche a tutela della cittadinanza

Più informazioni su

LA SPEZIA – Nella qualità di Presidente della Commissione temporanea di indagine conoscitiva sullo stato d'avanzamento bonifica dei siti previsti sul territorio Comunale ho fin dall'inizio dei lavori instaurato un clima collaborativo fra tutti i Commissari tenuto conto dell'importanza del tema trattato e la sua delicatezza nell'interesse della Città.
E' stato valutato un percorso concreto, recependo quanto fatto e cercando di rendere produttivo il lavoro della Commissione essendo l'argomento bonifiche, un argomento particolarmente sentito dalla Cittadinanza e il lavoro svolto dai Commissari è sempre stato rivolto alla tutela della salute dei Cittadini, con particolare attenzione agli abitanti in prossimità delle zone maggiormente soggette a tali problematiche.

I Commissari di comune accordo hanno stabilito di redigere un documento/mozione da presentare al Consiglio Comunale del 19.10.2015, con lo scopo dare alcune importanti indicazioni sul tema delle bonifiche nel nostro territorio. In tale mozione si richiede all'Amministrazione quanto segue: “Seppur vero che non è possibile provare che l'incidente ambientale che ha provocato la moria di mitili nel golfo di La Spezia, sia univocamente da imputare ai dragaggi di vecchia tipologia effettuati, si invita comunque codesta Amministrazione a sollecitare qualsiasi Ente preposto a successivi dragaggi nel Golfo della Spezia a valutare altre tecniche che consentano di avere comunque maggior sicurezza e tutela dell'ambiente circostante. A monitorare con continuità la situazione di bonifica nell'ex area IP con lo scopo che sia rispettato il nuovo cronoprogramma e che nell'esecuzione dei lavori sia garantita la sicurezza e la salute dei residenti anche con avvisi sulla possibilità di eventuali emissioni odorigene che tanta preoccupazione hanno destato fra gli abitanti. A monitorare seppur in aree di proprietà privata la bonifica a cura della Stock Container e quella che dovrà essere effettuata nell'area Penox Italia. Non essendo stata assegnata all'ultima asta del 30.09.2015 a provvedere a richiedere urgentemente un'intervento per l'esame riguardo allo stato delle coperture e dei materiali in amianto nella predetta area, verificando la sicurezza e la non volatilità di predetto materiale altamente rischioso per gli abitanti delle zone circostanti. A sollecitare la Regione Liguria ad iniziare opportuna procedura nei confronti dell'Unione Europea affinchè l'area denominata Ruffino/Pitelli, in fase di bonifica a cura della società Stock Container s.r.l. sia stralciata da quelle soggette a procedura d'infrazione essendo la stessa in un'area privata ed oltretutto in fase avanzata di bonifica. ”

A fronte degli ultimi ritrovamenti a cura della Forestale, su mandato della Procura della Repubblica, ho richiesto, con la condivisione di tutti i Commissari, il rinnovo della stessa per ulteriori 6 mesi, con lo scopo di potere conoscere le risultanze degli scavi, fermo restando la riservatezza sulle attività investigative in corso. Nel documento sopracitato si richiede inoltre all'Amministrazione un'informazione costante e tempestiva alla Commissione su eventuali notizie riguardanti l'inchiesta in corso. La Commissione si propone quindi di proseguire con attenzione a monitorare lo stato delle bonifiche in atto, delle aree sensibili e di eventuali ulteriori criticità si dovessero palesare, a totale tutela della Cittadinanza. La relazione sul semestre di lavori della Commissione sicuramente maggiormente esaustiva sarà pubblicata sul mio profilo facebook ed a disposizione della Cittadinanza per eventuali indicazioni in merito.

Più informazioni su