laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Appuntamento con la quarta edizione di FAIMARATHON

Più informazioni su

Con il gioco del Lotto e il Fai, una giornata Fai d’autunno alla scoperta di un’Italia diversa. Domenica 18 ottobre 2015 in 130 città italiane Itinerari e visite a contributo libero in luoghi speciali e poco conosciuti. 

FAIMARATHON IN LIGURIA

Oltre 3.500 volontari, 130 città, 500 luoghi: questi i numeri della quarta edizione di “FAIMARATHON – Con Il Gioco del Lotto e il FAI. Una Giornata FAI d’autunno alla scoperta di un’Italia diversa”, evento nazionale in programma domenica 18 ottobre curato, per la prima volta, dai volontari dei Gruppi FAI Giovani e realizzato grazie alla partnership con Il Gioco del Lotto, a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, attiva nel mese di ottobre.
 
Una passeggiata culturale nell’Italia più bella, emozionante, imprevedibile, attraverso percorsi tematici e visite guidate a contributo libero. La FAImarathon permetterà di vivere una giornata da “turisti a casa nostra”, alla scoperta degli innumerevoli e preziosi luoghi di interesse artistico, paesaggistico e sociale che rappresentano l’identità, la storia e le tradizioni delle nostre città.
                            
Domenica 18 ottobre i giovani del FAI proporranno una loro speciale selezione delle bellezze nascoste del nostro Paese, grazie a itinerari da percorrere liberamente – senza punti di partenza o arrivo, per intero o solo in parte, da soli o in compagnia – con l’apertura, in alcuni casi straordinaria, di luoghi che si “celano” ai nostri occhi nella vita quotidiana: palazzi, chiese, teatri, giardini, cortili, spesso inaccessibili al pubblico, a volte poco conosciuti oppure appena restaurati.
I Gruppi FAI Giovani, con il loro entusiasmo e la loro passione, sostenuti dall’esperienza delle Delegazioni FAI, invitano tutti a partecipare a questa grande domenica di festa, che permetterà agli italiani di riappropriarsi del loro patrimonio artistico e culturale, in modo spontaneo, divertente e coinvolgente. E come in ogni festa anche durante la FAImarathon non mancheranno le sorprese per i partecipanti: in numerose città verranno infatti organizzati eventi inaspettati e iniziative originali e sorprendenti. Dalle improvvisazioni teatrali ai voli in mongolfiera, dagli show cooking alle visite “musicate” in cui saranno gli strumenti a parlare, dalle installazioni grafiche ai concerti di musica popolare. E ancora, laboratori per bambini, presentazioni di libri, rievocazioni storiche, esposizione di locomotive e macchine d’epoca, e tanto altro.
 
Tra gli itinerari e le aperture in Liguria segnaliamo (segue elenco completo):
 
BELLISSIMI (IM) – Frazione di Dolcedo
Un luogo del cuore tra terra e cielo: tra agricoltura, tradizioni e mongolfiere
Itinerario alla scoperta di Bellissimi, minuscola frazione del Comune di Dolcedo nella Val Prino, che conta una sessantina di abitanti, tra antiche tradizioni agricole e artigianali e che deve la sua fama alla costruzione delle mongolfiere di carta, iniziata nel 1909, in occasione dell'inaugurazione della nuova chiesa del paese.
Fabbrica delle Mongolfiere di carta, dove verrà raccontata la storia e la produzione.
Antica Fabbrica delle botti, recentemente acquisita e ristrutturata dall’artista tedesca Frauke von Frhiling, che ha reso l’edificio un luogo di forte impatto estetico.
Chiesa di Nostra Signora della Misericordia, inaugurata nel 1909 in sostituzione della Chiesa vecchia, danneggiata dal terremoto che colpì il Ponente ligure nel 1887, per la cui costruzione don Giuseppe Bellissima ottenne la collaborazione dell’intera popolazione. Tra i luoghi simbolo di questo viaggio nel tempo anche l’antica mulattiera, il Pozzo nel podere, da cui in passato gli abitanti attingevano la loro acqua quotidiana, e l’asilo: all’inizio del ‘900 Giovanni Battista Magliani e sua moglie Rosa Bellissima lasciarono alla collettività la casa di famiglia perché diventasse sede dell’asilo. Da allora, questo nobile edificio caratterizzato dall’alto loggiato affacciato sulla valle è diventato culla del sentimento di appartenenza della frazione.
Apertura per tutti i luoghi: domenica 18 ottobre, ore 10.00 – 18.00
 
GENOVA
Nervi, amato paese
Chiesa Di San Rocco Di Nervi
La chiesa si trova sulla collina di Sant’Ilario, in posizione panoramica a 205 metri sul livello del mare, nel luogo dove convergevano varie mulattiere che collegavano Nervi con l’alta Valbisagno e la Fontanabuona. Secondo la tradizione, qui sarebbe stata innalzata una croce a ricordo della liberazione del Santo Sepolcro (1099), sostituita poi da un pilone con l’effigie della Madonna, attorno al quale si riunivano a pregare gli abitanti prima di disperdersi e nascondersi nei boschi per sfuggire ai saraceni. Nel 1350, terminata la terribile epidemia di peste, i nerviesi costruirono una chiesetta dedicata a San Rocco, tradizionalmente invocato come protettore dalle epidemie. Durante la terribile pestilenza del 1656-57 fu adibita a lazzaretto. La chiesa fu successivamente ampliata con l’aggiunta della sacrestia (1726) e del pronao (1821). L’interno era decorato da quadri votivi a soggetto marinaro, oggi conservati nel museo della parrocchia di San Siro di Nervi.
Apertura: domenica 18 ottobre, ore 11.00 – 18.00
 
RAPALLO (GE)
La bellezza nascosta
Monastero di Valle Christi
Valle Christi era un monastero femminile di clausura conformato all'ordine cistercense, fondato all’inizio del 1200 e raggiunse il massimo splendore tra il XIV ed il XV secolo. Nel 1572 Papa Gregorio XIII, ritenuto il luogo troppo isolato, ne ordina irrevocabilmente la demolizione, ad eccezione della chiesa. Nel 1903 le rovine del Monastero di Santa Maria di Valle Christi sono state dichiarate “Monumento Nazionale Italiano”.
Apertura: domenica 18 ottobre, ore 9.00 – 16.00
 
Albisola superiore (SV)
Tra antiche rovine, dimore nobiliari e tesori in ceramica: passeggiando nella Storia di Albisola
RISERVATO AGLI ISCRITTI FAI – POSSIBILITA’ DI ISCRIVERSI IN LOCO
Villa Gavotti
Situata vicino al centro storico di Albisola Superiore, Villa Gavotti è una magnifico esemplare del cosiddetto “barocchetto genovese”. Fu fatta costruire nel 1744 da Francesco Maria Della Rovere, doge di Genova, e successivamente passò ai marchesi Gavotti, dai quali prese il nome. La mole quadrata della residenza è ingentilita da due lunghe terrazze che scendono a scalinata fino alla vasca centrale nel giardino. Terrazze e scale sono impreziosite da balaustre, vasi e statue di marmo di Carrara che rappresentano personaggi mitologici. Al piano terreno ci sono tre vasti saloni destinati alle feste con decorazioni ispirate alle stagioni.
Apertura: domenica 18 ottobre, ore 16.30
 
Il Gioco del Lotto
Il Gioco del Lotto è legato all’arte e alla cultura da oltre 500 anni. Già a fine Seicento, infatti, Papa Innocenzo XII autorizzò a riversare nelle casse dell’erario parte delle entrate del Gioco del Lotto per realizzare il completamento di Palazzo di Montecitorio, l’attuale sede della Camera dei Deputati italiana. Da allora, l’impegno concreto e multiforme del Gioco del Lotto, rivolto a preservare e valorizzare il patrimonio artistico e culturale italiano, non è mai venuto meno. Ed è nel solco di questa pluricentenaria tradizione che si inserisce la partnership con il FAI.
www.giocodellotto.it
 
Per ulteriori informazioni sulla FAImarathon e per gli itinerari nelle città coinvolte dall’iniziativa consultare il sito del FAI: www.faimarathon.it.
 
Ufficio Stampa FAI
Simonetta Biagioni – stampa – 02 467615219; s.biagioni@fondoambiente.it,
Novella Mirri – radio e tv – 06 68308756; n.mirri@fondoambiente.it
 

ELENCO COMPLETO DEGLI ITINERARI E DELLE APERTURE IN LIGURIA

 
Dolcedo, fraz. Bellissimi (IM)
Un luogo del cuore tra terra e cielo: tra agricoltura, tradizioni e mongolfiere
La Fabbrica delle Mongolfiere
Via Trincheri, 3A
Iniziative speciali
In due orari diversi della giornata sarà previsto il lancio delle mongolfiere. Dettagli in loco
Asilo e la vicina mulattiera per Dolcedo – capiamo la storia del territorio
Via Asilo, 2
Il giardino della Famiglia Bellissima – tra tradizione e botanica
Via Don Bellissima, 1
Chiesa di Nostra Signora della Misericordia – una chiesa “moderna” ed il dono di uno straordinario concertista. Christian Lavernier.
Piazza della Chiesa
Il pozzo nel podere e l'antica casella
Via Provinciale
Antica Fabbrica delle botti – a scuola di cucina
Via Cavour, 6
Carnet di viaggio col maestro Stefano Faravelli
Via Don Bellissima, 1
Un viaggio in Valle Prino attraverso gli acquarelli di Stefano Faravelli che raccontano la realtà della valle dalla minima scala dell' habitat del ruscello, a quella più estesa del territorio antropizzato, fino all'ampio respiro degli orizzonti e dei crinali.
Per tutti questi luoghi apertura: domenica 18 ottobre, ore 10.00 – 18.00
 
Genova (GE)
Nervi, amato paese
Wolfsoniana*
Via Serra Gropallo, 4
Domenica 18 ottobre, ore 11.00 – 18.00. Visite guidate a cura degli Apprendisti CiceroniÒ
Chiesa di San Rocco di Nervi
Via San Rocco di Nervi
Domenica 18 ottobre, ore 11.00 – 18.00. Visite guidate a cura degli Apprendisti CiceroniÒ
Chiesa di San Siro di Nervi
Via dei Vassalli, 1
Domenica 18 ottobre, ore 11.00 – 18.00
 
Rapallo (GE)
La bellezza nascosta
Monastero di Valle Christi*
Via San Massimo
Visite guidate a cura degli Apprendisti CiceroniÒ
Ruderi del Cenobio di San Tomaso
Via San Tomaso – Frazione di Santa Maria del Campo
Visite guidate a cura degli Apprendisti CiceroniÒ della Scuola media “Pascoli” di Rapallo
Lazzaretto di Bana*
Via San Lazzaro
Visite guidate a cura degli Apprendisti CiceroniÒ della Scuola media “Pascoli” di Rapallo
Per tutti questi luoghi apertura: domenica 18 ottobre, ore 9.00 – 16.00
 
Albisola superiore (SV)
Tra antiche rovine, dimore nobiliari e tesori in ceramica: passeggiando nella Storia di Albisola
Il Castellaro
Salita al Castellaro
Si parte dalla Piazza della chiesa di S. Nicolò e si imbocca Via Emilia fino a raggiungere, sulla destra, una scalinata e quindi un sentiero in salita che porta al Castellaro (15 minuti circa)
Domenica 18 ottobre, visite guidate con partenza ore 11.00 / 13.00 / 15.00 / 17.00
Giardino Ernan*
Corso Mazzini, 77
Domenica 18 ottobre, visite guidate con partenza ore 11.00 / 16.00
Villa Gavotti*
Via Della Rovere
Domenica 18 ottobre, ore 16.30
Ingresso riservato agli iscritti FAI con possibilità di iscriversi in loco. Visite guidate
 
Alassio (SV)
Collina di Alassio: tesori nascosti
Torrione Saraceno o Torrione della Coscia*
Passeggiata Cadorna
Domenica 18 ottobre, ore 11.00 – 17.00 (ultimo gruppo ore 15.30)
Chiesa di Santa Croce
Via Santa Croce
Domenica 18 ottobre, ore 11.00 – 17.00
Chiesa di Sant’Anna ai Monti
Domenica 18 ottobre, ore 11.00 – 17.00
Torrione antecedente al torrione saraceno (ora inglobato in proprietà privata)
Passeggiata Cadorna
Domenica 18 ottobre, ore 11.00 – 17.00
Pinacoteca Carlo Levi – Palazzo Morteo*
Via Gramsci, 58
Domenica 18 ottobre, ore 11.00 – 17.00
 
* Luogo accessibile a persone con diversa abilità

Più informazioni su