laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Piano Casa: ossigeno puro per rilanciare l’edilizia

Più informazioni su

Confartigianato Liguria: una svolta epocale per il settore delle costruzioni, che agevolerà le imprese e i cittadini, creando certezze e opportunità di lavoro

GENOVA – «Una svolta epocale per il rilancio di un settore martoriato dalla crisi, che capovolge completamente l’approccio fin qui portato avanti per il settore dell’urbanistica, senza per giunta attuare una sfrenata deregulation. Il Piano Casa, strumento che diventerà permanente, rappresenta non solo un’azione concreta per dare ossigeno puro alle micro e piccole imprese artigiane, ma anche un forte segnale di attenzione da parte della Regione Liguria alle esigenze dei cittadini, introducendo elementi fondamentali di certezza e chiarezza». È il commento di Paolo Figoli, presidente Confartigianato Anaepa Costruzioni Liguria e presidente Confartigianato La Spezia, sull’approvazione prevista domani in giunta regionale delle modifiche alla legge 49/2009 “Misure urgenti per il rilancio dell'attività edilizia e per la riqualificazione del patrimonio urbanistico-edilizio”, il cosiddetto Piano Casa, su proposta dall’assessore regionale all’Edilizia Marco Scajola.

Quello che si prospetta è un nuovo scenario, basato su semplificazione, chiarezza e tempi certi: da sempre capisaldi di Confartigianato anche per il settore delle costruzioni. Superate le complicazioni, grazie anche a regole più comprensibili, e tolti i vincoli che bloccavano l’operatività, il nuovo Piano Casa, la cui disciplina sarà estesa anche alle zone agricole, rappresenta uno strumento utile non solo alle microimprese liguri del settore, oltre 17.500 solo quelle artigiane (il 72,2% di quelle totali, terza maggior incidenza d’Italia), ma anche ai cittadini, che potranno usufruire degli incentivi di metratura previsti dalle modifiche alla legge regionale.

«Una tappa importante per il nostro settore: auspichiamo non solo una rapida approvazione da parte del consiglio regionale – commenta Vito Mangano, presidente Anaepa Costruzioni Confartigianato Genova – ma anche un rapido recepimento da parte dei Comuni liguri, a partire da quello di Genova».

Più informazioni su