laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Masia e l’approvazione del nuovo piano casa della Regione Liguria

Più informazioni su

Masia Roberto, indipendente di sinistra, sinistra unita per il socialsimo europeo

LA SPEZIA – Il gruppo consiliare Sinistra Unita per il Socialismo Europeo all'indomani dell'approvazione del nuovo piano  casa della regione liguria, esprime piena contrarietà al rilancio della cementificazione spinta (anche in zone protette),  deliberato dalla nuova giunta e si appresta a presentare apposite  iniziative in  consiglio comunale.
Tra i principali punti di disaccordo con il governo Toti ricordiamo: l'elevazione della percentuale  di ampliamento degli edifici da ricostruire dal 35 al 50 % per quelli che si trovano in aree esondabile o in zona franosa e che vengono ricostruiti in altre zone, l'ampliamento delle cubature previsto in tutti i parchi della regione, con la possibilità di controllo unicamente affidate all'Ente Parco ( molti in fase di rinnovo gestionale),  l'obbligo per i comuni di inserire nei loro piani urbanistici norme per la riqualificazione del patrimonio edilizio in conformita' ai principi e alle misure di premialita' previste dalla vigente legge regionale, ( questo punto è particolarmente delicato per il nostro comune che si accinge a deliberare un nuovo piano urbanistico che privilegia le ristrutturazione di qualità ambientale anzichè le nuove edificazioni, con un  giusto equilibrio tra difesa del suolo  e rilancio dell'edilizia).

A nostro parere il  modello del nuovo Puc spezzino come si sta delineando è proprio la giusta risposta urbanistica per un territorio così fragile come è quello della liguria,  fortemente antropizzato e sedimentato, il rilancio dell'economia legata all'edilizia non può che passare per la  rigenerazione urbana e per la riqualificazione del territorio nell'ottica del risparmio energetico e l'artigianato di qualità e l'apporto delle piccole imprese  specializzate in opere di di ristrutturazione  sono le direttirci a cui affidare il rilancio  del comparto e la crescita dell'occupazione di settore.

Più informazioni su