laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Presidente Toti: al via Piano Digitale, uno dei pilastri dello sviluppo regionale

Più informazioni su

Venti progetti per il futuro digitale della Liguria

GENOVA – “Con la presentazione oggi del piano digitale siamo perfettamente in linea con quanto ci eravamo prefissi. Si tratta di un piano ambizioso,  messo a punto dai nuovi manager di Liguria digitale che rivoluzionerà i servizi da erogare a imprese e cittadini”. Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti oggi a margine della presentazione del piano strategico digitale 2016-2018 approvato e presentato nel pomeriggio nella sede della Regione Liguria, insieme al nuovo amministratore unico di Liguria Digitale Marco Bucci, con gli assessori Ilaria Cavo, Edoardo Rixi e con il dirigente dei sistemi informativi della Regione Iacopo Avegno. “Dopo il piano casa approvato in Giunta oggi arriva il piano digitale – ha aggiunto il presidente Toti – per rendere la struttura informatica regionale uno dei pilastri dello sviluppo della regione: sarà sicuramente più efficiente e meno costosa, così come promesso nel nostro programma elettorale. Il piano digitale, fatto di tecnologia e di servizi, si andrà ad aggiungere al prossimo Grow act e al piano casa: i tre assi intorno a cui ripartirà lo sviluppo di questa regione”.

L’obiettivo del piano  digitale presentato oggi è offrire servizi, a valore aggiunto, per cittadini, imprese, turisti, associazioni e per la stessa pubblica amministrazione locale, attraverso le tecnologie digitali più avanzate. Per farlo la Regione Liguria nei prossimi tre anni investirà in 20 progetti oltre 54 milioni di euro, ricavati da fondi europei e propri, di cui 33 milioni serviranno per la diffusione dalla banda Ultra Larga su tutto il territorio regionale. Anche l’assessore regionale alla comunicazione Ilaria Cavo ha giudicato il piano digitale presentato oggi “fondamentale per garantire la vicinanza, la trasparenza e l’immediatezza dell’informazione a tutti i cittadini con riscontri molto concreti: dal punto di vista sanitario, grazie al fascicolo elettronico e anche per le scuole che avranno accessi a internet gratuiti e veloci, con la possibilità di poter effettuare approfondimenti in classe e video conferenze. E per le imprese, che potranno avere uno snellimento delle pratiche, oltre a conoscere in maniera più rapida i bandi. E  infine per il turismo, il piano digitale consentirà infatti di programmare la propria vacanza con un clic. Oltre agli estremi benefici sul fronte della comunicazione che arriverà dal sito della Regione e da tutti gli altri siti collegati.  Dobbiamo garantire che le informazioni siano tempestive,  rapide, puntuali e gratuite e con un alto livello contenutistico, in grado di raggiungere tutti i liguri”.

Per costruire un’infrastruttura tecnologica più moderna e servizi digitali all’avanguardia la Regione si affida al suo braccio informatico “Liguria Digitale”, chiamato per realizzare i progetti e per integrare i sistemi garantendo il maggior rapporto costo beneficio. “Crediamo fortissimamente nella digitalizzazione delle infrastrutture per lo sviluppo del territorio e nelle professionalità di Liguria Digitale per dare una svolta epocale alla nostra regione – ha aggiunto l’assessore regionale allo sviluppo economico Edoardo Rixi – Tutti gli assessorati sono stati e saranno coinvolti nella nuova strategia digitale con un crono-programma preciso sul raggiungimento degli obiettivi. Liguria digitale potrà essere finalmente protagonista e vincere l’ambiziosa scommessa della digitalizzazione della Liguria”.
Sono molti gli esempi che fanno comprendere come la tecnologia possa aiutare ad avere una Liguria più vivibile, un territorio più accogliente, un turismo più protagonista e una pubblica amministrazione più integrata ed efficiente.
 
Per il cittadino il Piano punta a fornire internet gratuito ovunque, servizi pubblici accessibili con informazioni aggiornate costantemente, il pagamento immediato ed elettronico delle prestazioni sanitarie, la centralizzazione e il potenziamento del sistema di prenotazione Cup per ridurre le liste di attesa, la telemedicina e la cura a domicilio degli assistiti cronici e dei pazienti fragili. Il tutto con un unico accesso online o rivolgendosi allo sportello pubblico più vicino. Il sistema comprende anche la gestione uniforme e misurabile della ricetta dematerializzata tra medico e farmacia, il fascicolo sanitario elettronico per portare sempre con sé la propria “storia” clinica, tutta l’offerta di lavoro disponibile oltre a quella culturale e turistica della Liguria. La stessa vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla salute Sonia Viale ha sottolineato come “il Piano di Liguria Digitale offra validi strumenti per l’efficientamento dei servizi sanitari per una migliore e più tempestiva comunicazione e apra a nuove misure di supporto domiciliare a persone fragili come anziani, disabili e malati cronici”.

Per le imprese il Piano strategico della Regione Liguria assicura la banda Ultra Larga e il Wi-Fi avanzato per dare pari opportunità a tutto il territorio regionale, la gestione digitale di bandi e finanziamenti per velocizzare le pratiche e usare tutti e al meglio i fondi disponibili, un sofisticato sistema di marketing territoriale per favorire espansione e nuovi insediamenti produttivi, sistemi digitalizzati per comunicazioni obbligatorie e impresa sociale.
In campo turistico grazie al nuovo Piano digitale si potrà pianificare la propria vacanza in Liguria e trovando sul proprio dispositivo mobile spunti, itinerari, commenti e suggerimenti utili sull’intera offerta turistica e culturale.

Alla Pubblica amministrazione il Piano offre un sistema cartografico regionale centralizzato, applicativi in grado di monitorare le informazioni tra le diverse amministrazioni, la totale “dematerializzazione” dei procedimenti e un moderno sistema integrato di fatturazione elettronica per rendere la macchina pubblica più accessibile ed efficiente. Un fulcro regionale di dati sanitari, ambientali, statistici, turistici e molti altri ancora per la programmazione e l’interscambio con lo Stato centrale.

Grande spazio anche alla comunicazione della Regione Liguria che grazie al nuovo Piano sarà coordinata, precisa, corretta e veloce. Per fare questo verranno utilizzati tutti i canali disponibili; dai media tradizionali ai social network, dalle newsletter alle testate digitali, dai video allo streaming live. Per un’amministrazione trasparente che rende il cittadino protagonista.

Più informazioni su