laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Dissesto Idrogeologico. Toti: soddisfazione per ulteriore passo avanti compiuto

Più informazioni su

Oggi riunione della conferenza dei servizi. A breve avremo bando di gara.

GENOVA – “Soddisfazione per l’ulteriore passo avanti compiuto oggi con la riunione presso il Comune di Genova della conferenza dei servizi in sede deliberante, finalizzata all’approvazione del terzo stralcio del rifacimento della copertura del torrente Bisagno. A questo punto dopo la firma dell’accordo di programma tra la Presidenza del Consiglio e la Regione Liguria potremo procedere con il bando di gara”. E’ stata espressa dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, in qualità di commissario delegato a monitorare la realizzazione degli interventi e dall’assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone.  La conferenza dei servizi si è svolta su richiesta del presidente Toti che nei giorni scorsi aveva sollecitato il Comune di Genova affinché si procedesse quanto prima all’acquisizione di tutti i pareri e i nulla osta  necessari. Nei prossimi giorni potrà quindi essere emesso il provvedimento di chiusura della Conferenza stessa e potranno dirsi acquisite tutte le autorizzazioni a cui seguirà, in parallelo, l’attività di verifica del progetto per realizzare il terzo stralcio del rifacimento della copertura del torrente Bisagno da via S. Zita a Brignole. Un opera il cui valore ammonta a 95 milioni di euro, su un costo complessivo di 275 milioni stanziati per Genova contro il dissesto idrogeologico da #Italiasicura.

“A questo punto tra pochi giorni  verrà sottoscritto l’accordo di programma tra la presidenza del Consiglio e la Regione Liguria – ha spiegato il presidente Toti – e successivamente potrà essere bandita la gara per l’appalto delle opere, sulla base del progetto esecutivo ottenuto da un’erogazione liberale della ditta Salini Impregilo. Un ulteriore passo che questa giunta ha compiuto per mettere in sicurezza il territorio e la città di Genova”. Si tratta dell’ultimo lotto conclusivo, dei tre previsti, attraverso il quale sarà possibile ottenere un consistente miglioramento della capacità di deflusso delle acque del Bisagno.

Più informazioni su