laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Carispezia batte il Dusseldorf Nord, è la prima vittoria in Europa per i rossoneri

Più informazioni su

Prima storica vittoria di Carispezia Sarzana in Coppa Cers. Nei tre precedenti in Europa i rossoneri non avevano mai vinto. Il quintetto di Cupisti ha battuto il Dusseldorf Nord per 3 a 1. Un successo meritato emerso soprattutto nella ripresa. Prestazione d’orgoglio della squadra. Ritorno il 28 Novembre a Dusseldorf. Nell’intervallo esibizione della pluricampionessa di Pattinaggio Artistico Silvia Lambruschi. Martedì arriva al Vecchio Mercato il Matera di Davide Borsi. (nella foto la squadra durante gli inni nazionali). 

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA –  TUS DUSSELDORF NORD 1904   3 – 1  (1 – 1)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Perroni Alessio), Pistelli (1), Rossi Francesco (1), Rossi Alessandro, Sterpini , Di Donato, Dolce (1), Amat, Perroni Andrea. Allenatore Alessandro Cupisti.

SCRA SAINT OMER: Kutscha Jan (Brandt), Pinmk, Abdalia, Beckmann, Gattermann, Klaui, Kutscha Daniel (1), Paczia Andrea, Paczia Tobias. Allenatore Barnekow.

Arbitri: Sig. De La Hera (ESP) – Sig. Burgos  (ESP) ausiliario Sig. Righetti (IT)

Prima di tutto voglio ringraziare tutti i presenti ieri sera al Vecchio Mercato commenta il presidente Maurizio Corona a fine partitaE' stata una serata di gala per la nostra società ma credo che abbiamo dato lustro a tutta la nostra città. Ringrazio Silvia Lambruschi, pluricampionessa di Pattinaggio Artistico, per la splendida esibizione, un’eccellenza sportiva della nostra terra, una ragazza semplice e solare, molto legata alla nostra società. Guardando invece la partita  abbiamo giocato contro una buona squadra – continua Corona – e poi il quintetto allenato da BarneKow può avvalersi di un giocatore come il nazionale teutonico Daniel Kutscha autentico tuttofare,  uomo d’ordine e goleador della squadra tedesca. Comunque penso –conclude il Presidente – che il Carispezia di questa sera abbia espresso il 50% delle proprie potenzialità e tra un mese andremo in Germania con l’obiettivo di qualificarci per il secondo turno, obiettivo storico per la nostra società. Alessandro Cupisti a fine gara intervistato da Alessandro Grasso Peroni ha dichiarato: “Noi  tenevamo a questa vittoria, ci abbiamo provato, non è facile giocare quando vieni da due sconfitte pesanti ed un solo punto in campionato, quindi cresce la paura. La mia squadra deve prendere consapevolezza dei propri mezzi –continua Cupisti – perché ancora i miei ragazzi non si esprimono ai livelli con cui possono giocare, ora il primo passo avanti lo abbiamo fatto, importante era vincere e vincere con due gol di scarto è un risultato buono in vista della gara di ritorno. La partita di ritorno sarà tutta un'altra storia. Ora godiamoci questa vittoria – conclude il mister rossonero e da lunedì penseremo al Matera.  

Ma veniamo alla gara mister BarneKow, che arriva al Centro Polivalente con l’organico al gran completo,  schiera il suo starting-five titolare con i due nazionali tedeschi Daniel Kutsha e Tobias Paczia insieme alla coppia d’attacco  Jonas Pinmk e Andi Paczia  con Jan Kutscha alla difesa della porta e a disposizione Abdalia, Beckmann, Gattermann, Klaui e il secondo portiere Brandt. Cupisti risponde con Corona tra i pali, Sterpini, Amat, Di Donato e Dolce. Per la cronaca  primo tempo sostanzialmente equilibrato  con l’estremo difensore tedesco Jan Kutscha che effettua tre buoni interventi sulle conclusioni di Dolce, Amat e Francesco Rossi. Al 12’ rossoneri in vantaggio, Amat serve Dolce al limite dell’area. L’attaccante rossonero è molto bravo prima a controllare la palla  a evitare l’ intervento di Pinmk e a mettere la palla in rete. Sarzana che potrebbe raddoppiare ma spreca in un paio di occasioni. Al 21’,41” la formazione tedesca trova la rete del pareggio Daniel Kutscha il migliore in pista per la formazione teutonica gira dietro porta e dal vertice alto dell’area di rigore si gira su se stesso e lascia partire una forte conclusione che si insacca nell’angolo alto alla sinistra di Corona. I rossoneri un minuto più tardi hanno al ghiotta occasione per riportarsi in vantaggio, quando gli arbitri concedono un tiro di rigore per l’atterramento di Rossi da parte di Tobis Paczia, si incarica della battuta Amat ma il portiere Kutscha si esalta e respinge la conclusione, intervento che fissa il parziale del primo tempo sul risultato di 1 a 1, punteggio con cui le squadre vanno al riposo. Nel secondo tempo il Sarzana prova ad accelerare, la svolta alla gara la da l’ingresso di Matteo Pistelli che porta vivacità alla manovra e proprio il neo entrato al 37’  prende palla a destra si accentra e lascia partire una conclusione che batte l’estremo difensore tedesco. Passano 38” e il Carispezia trova la terza rete con Francesco Rossi  che finalizza una bellissima azione personale.  La formazione di Alessandro Cupisti sfiora più volte il 4 a 1 ma il suono della sirena lascia intatto il risultato con Carispezia che batte 3 a 1 il Dusseldorf Nord, portando i rossoneri il 28 novembre in Germania con due goal di vantaggio e la grossa possibilità di conquistare la qualificazione al secondo turno. 

Ora turno casalingo di Campionato Martedì 27 Ottobre arriva il Matera dell’ ex Borsi e Sabato 31  trasferta a Lodi. 

Più informazioni su