laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La vigilia | Nenad Bjelica: “Stiamo crescendo di condizione, sono molto fiducioso”

Più informazioni su

Speriamo di fare del bel gioco ed essere più concreti, finalizzando meglio le occasioni che ci capiteranno, rispetto alle ultime due partite

LA SPEZIA – Il pareggio casalingo contro l’Avellino è già stato archiviato e lo Spezia si proietta alle seconda partita in otto giorni: domani sera gli uomini di Nenad Bjelica affronteranno al “Braglia” il Modena dell’esordiente Hernan Crespo. Il tecnico degli aquilotti ha parlato nella consueta conferenza stampa pre gara presso la sala polifunzionale del C.S. “Bruno Ferdeghini“.

Qual è la condizione fisica della squadra dopo il la partita di sabato pomeriggio? “Ieri si sono allenati quasi tutti tranne Situm e Brezovec a causa di due colpi alle caviglie subiti nella gara di sabato, ma dovrebbero recuperare per domani. Tamas, Ciurria e De Las Cuevas non sono saranno tra i convocati. Nemmeno Migliore ha recuperato: ieri non si è allenato e si riposerà in questi giorni, provando a recuperare per domenica“.

Abbiamo analizzato la gara e i ragazzi sanno di aver fatto una buona partita in cui meritavano di vincere” – ha proseguito Bjelica – “Ma nel calcio non è sempre così. Noi dobbiamo solo preoccuparci di mantenere la stessa intensità e lo stesso atteggiamento avuto sabato, nella gara di domani contro il Modena. Quando un squadra crea otto o nove occasioni da rete contro due o tre degli avversari e non vince la partita penso ci sia un po’ di sfortuna. Nel primo tempo abbiamo giocato bene e nel secondo i siamo dovuti adattare al loro metodo di gioco: siamo riusciti a pareggiare, ma a mio parere avremmo meritato di vincere“.

In questo momento forse sta mancando un po’ di brillantezza fisica alla squadra rispetto allo scorso anno? “Sicuramente non siamo al solito livello fisico della stagione passata. Quest’estate abbiamo prolungato di due settimane la preparazione aumentando di un 20% il carico e i ragazzi ora stanno soffrendo un po’ questo. Sono sicuro che a breve si vedranno i risultati del lavoro. Tra una o due settimane secondo me tutti ritroveranno la giusta forma fisica“.

Esiste per lei uno Spezia senza Juande o è un giocatore imprescindibile?Juande è un giocatore che dà equilibrio alla squadra ed è molto intelligente tatticamente: a mio parere, se gioca con Brezovec, deve esserci al suo fianco un giocatore che dà ordine come lo spagnolo. Errasti può giocare al posto di Juande o insieme a Brezovec, è un centrocampista difensivo che organizza e controlla. Magari Juande non è stato al massimo livello in queste prime giornate, ma è un giocatore fondamentale per questa squadra“.

La squadra non si è abbattuta dopo la sconfitta di Cesena” – ha continuato il tecnico aquilotto – “I ragazzi hanno fatto una grande partita contro l’Avellino. L’ultima volta che c’è stato il turno infrasettimanale abbiamo vinto tre partite su tre in una settimana e spero che possa andare così anche questa volta“.

Si può ipotizzare una coppia d’attacco Calaiò e Nenè? “Si, loro due possono giocare insieme, come è successo sabato, ma si rischia molto: è una possibilità se la squadra si trova a dover recuperare il risultato, ma sicuramente mai dall’inizio, se c’è Catellani in campo“.

Domani che gara sarà contro il Modena? “Speriamo di fare bel gioco ed essere più concreti, finalizzando meglio le occasioni che ci capiteranno, rispetto alle ultime due partite. Il Modena si schiera con il 4-3-3 con un centrocampo esperto e anche davanti hanno giocatori che conoscono molto bene la categoria: sono sempre stati un avversario difficile da affrontare per lo Spezia, ma noi ci prepariamo alla gara di domani con il solito impegno e andremo al “Braglia” per portare a casa i tre punti“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su