laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Tarros: il derby è ancora bianconero

Più informazioni su

I ragazzi di Presidente Caluri vincono in un PalaSprint gremito, nel quale non sono voluti mancati neppure il sindaco Federici e l'Assessore allo Sport Saccone. Grande spettacolo sugli spalti e tante emozioni in campo. Alla fine la tecnica e l'esperienza dei bianconeri battono l'entusiasmo e la volontà dei biancocelesti.

LA SPEZIA – “C'è un vincitore, stasera, ed è lo sport” – non ha dubbi il Presidente bianconero Danilo Caluri, come del resto neanche il collega biancoceleste Amadori – “E' stato uno spettacolo vedere il PalaSprint così gremito e sentire il sostegno dei tifosi nel corso di tutta la partita. C'è stata estrema correttezza sugli spalti, così come in campo. Ci affrontiamo sempre con il sorriso sulle labbra e così fanno anche i nostri sostenitori: c'è un rapporto di grande stima ed amicizia tra le due squadre e le due tifoserie, come deve essere. Avversari durante i 40 minuti di gioco, amici fuori dal parquet. Oggi è stata una grande giornata di sport: a vincere è stato il basket e partite come questa avvicinano alla palla a spicchi tanta gente e tanti giovani. Sono davvero contento di questa giornata, anche al di là della vittoria sul parquet. Vedere così tante persone sugli spalti, scorgere così tanti giovani, e sentire tutti così partecipi è stato motivo di grande gioia per uno come me che ama davvero questo sport. Voglio ringraziare, personalmente, ma anche a nome della società, il Sindaco della Spezia Massimo Federici e l'Assessore allo Sport Patrizia Saccone che hanno voluto onorarci della loro presenza. Sono orgoglioso del fatto che abbiano assistito ad un gran bel spettacolo”.

Ha vinto lo sport, quindi, ed ha vinto la pallacanestro spezzina che ha dimsotrato ancora una volta di sapere muovere molto pubblico e di riuscire a regalare grandi emozioni.

Per la cronaca, quella da consegnare al campionato ed alla storia dei derby, sul parquet vince la Tarros che batte i cugini del Follo 75-59. Risultato forse troppo netto nei numeri, soprattutto per come si era messa la partita, ma non in discussione nella sostanza: alla distanza e nonostante un po' di defaiance, ad emergere sono state la superiorità tecnica e la maggiore esperienza dei padroni di casa. Chapeau, però, ai ragazzi del Follo che non si arrendono mai e danno davvero tutto in campo.
Se riavvolgiamo il nastro dell'incontro, al PalaSprint si è assistito ad una grande partenza della Tarros che, pronti via, piazza un parziale di 10-0 che annichilisce gli avversari. È l'inizio di un quarto che non ha storia e che si chiude sul 22-6. Di storia potrebbe sembrare non averne neanche la partita, ma non è così: nella seconda frazione la Tarros riapre tutto. Dal 15' al 20' per i bianconeri è black out ed il parziale stavolta è di 0-10. Alla pausa lunga il Follo ha quasi annullato il gap: ora il vantaggio dei padroni di casa è di soli tre punti, 31-28. Partita riapertissima.
Al ritorno sul parquet la Tarros si ritrova, anche se ora si procede punto a punto, in un continuo botta e riposta. I bianconeri, comunque, restano sempre avanti e si presentano agli ultimi 10 minuti con un vantaggio di 6 punti. Un'inezia, ma ora i bianconeri sono ritornati quelli della prima frazione e pian piano il divario tecnico e l'esperienza tornano a farsi sentire: l'entusiasmo e la generosità dei biancocelesti devono arrendersi. Gli ultimi minuti scavano un solco numericamente profondo. Si chiude sul 75-59, +16 per la Tarros, stesso divario del finale della prima frazione.

“Abbiamo iniziato fin troppo bene” – commenta il tecnico bianconero Massimilinao De Santis – “questo ci ha portato a sederci un po' nella seconda frazione, tanto da rimettere in gioco tutto. Al di là di questo, però, credo che abbiamo fatti passi in avanti ulteriori e abbiamo giocato meglio che in altre occasioni, soprattutto in difesa”.

Ora non c'è neanche il tempo per tirare il fiato: martedì si torna sul parquet per recuperare il match sospeso a Vado. Palla a due alle 20.30.

SPEZIA BASKET CLUB TARROS – BASKET FOLLO: 75-59 (22-6; 31-28; 55-44)

SPEZIA BASKET CLUB TARROS: Delibasic 12, Cota 22, Pipolo 0, Dalpadulo 2, Santoni 15, Fazio 1, Caluri 0, Mozzi 4, Ferrari 13, Marchini 6. Coach: Massimiliano De Santis 

BASKET FOLLO: Russo 5, Rege Cambrin 7, Steffanini N.12, Steffanini L. 0, Tardivi 3, Benites 18, Rinaldi 14. Coach: Andrea Padovan

Più informazioni su