laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

I pazienti sono a rischio con pochi infermieri

Più informazioni su

GENOVA – Il Coordinamento Collegi Infermieri (IPASVI) della Liguria ha organizzato per domani 28 ottobre un evento di formazione a Genova, sala convegni NH Hotel (Via Martin Piaggio 11).
L'evento nasce in collaborazione con la Federazione IPASVI Roma: sarà infatti presente la Presidente Nazionale IPASVI Barbara Mangiacavalli; tra i relatori attesi anche l’Assessore alla Salute Regione Liguria Sonia Viale: è invitato anche il Presidente Regione Liguria Giovanni Toti.

Il titolo dell'evento (accreditato ECM e gratuito) è “Proposte e sviluppo nel processo di riorganizzazione del S.S.R. in Liguria: la voce degli Infermieri ”: il messaggio che il Coordinamento intende porre alle componenti politiche e sanitarie regionali è che I PAZIENTI SONO A RISCHIO CON POCHI INFERMIERI.

L’evento formativo è l’occasione per riflettere assieme a politici, accademici, esponenti delle istituzioni  sul tema della riforma, ad ampio raggio, del Servizio Sanitario Regionale, stimolando tutti gli interlocutori sui temi  fondamentali di una riforma coraggiosa che deve
consolidare l’organizzazione dei servizi sanitari del futuro.
Dal nuovo rapporto ospedale-territorio alla continuità all’assistenza, attraverso l’eliminazione delle inappropriatezze ed il contenimento della “medicina difensiva”, che sottraggono enormi risorse al sistema.

Con l’aiuto dei relatori andremo alla ricerca di soluzioni organizzative e di valorizzazione delle Professioni Sanitarie.
La popolazione sanitaria è anziana, le nuove risorse spesso precarie, si investe poco in formazione, e si resta agganciati a vecchi modelli culturali.
Le recenti polemiche sul ruolo delle professioni sanitarie ''non mediche'' lo dimostrano.
Mentre in Spagna l'Infermiere con una ulteriore formazione diventa prescrittore di circa 250 farmaci, in Italia si vuole espandere l'atto medico a questioni superate nel mondo da decenni… Senza un ulteriore rinnovamento culturale in questo senso non ci può essere nessuna riforma.
E senza adeguate professionalità, è impossibile risolvere problematiche complesse.

Primo incontro ufficiale con l’Assessore Sonia Viale, è ferma intenzione dei Presidenti Collegi IPASVI di LA SPEZIA-GENOVA-SAVONA-IMPERIA (che in Liguria rappresentano oltre 14000 Professionisti) discutere di:

1 – bisogno di bandire nuovi concorsi, cioè assumere GIOVANI INFERMIERI, attivando le procedure concorsuali ferme da quasi 4 anni.

2 – revisionare la delibera Regionale Liguria  380/05 (modificata dalla 969/08) sui minuti assistenziali e sulla composizione dello Skill-Mix dell’Equipe Sanitaria nelle strutture Residenze Sanitarie Assistenziali e Residenze Protette sia per Anziani che per Disabili, non  più coerenti e ormai penalizzanti per il malato e per i Professionisti dell’Assistenza.

3 – promuovere iniziative di supporto alla diffusione della Libera Professione Infermieristica per coprire il bisogno di assistenza sul territorio, e contrastare la sottooccupazione dei nostri Giovani Infermieri.

I PRESIDENTI IPASVI DI LA SPEZIA-GENOVA-SAVONA-IMPERIA
Francesco Falli – Carmelo Gagliano – Massimo Bona – Severino Borri.

Più informazioni su