laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le Interviste | Felice Piccolo: “Meritavamo di più, ma anche un punto fa classifica”

Più informazioni su

Felice Piccolo – Foto SpeziaCalcioNews 

La nostra è una squadra propositiva, creiamo tanto, ma siamo consapevoli di esporci alle ripartenze avversarie, è un rischio che accettiamo, ma ci sta dando ragione

Doveva partire dalla panchina, ma l’infortunio nel pre gara di Claudio Terzi, lo ha catapultato in campo dall’inizio e Capitan Felice Piccolo si è trovato a ricomporre la coppia, per la verità poco fortunata, che aveva giocato il match di esordio a Bari.

Il Capitano aquilotto descrive così il match: “Il Braglia è un campo sempre molto ostico, ma noi siamo stati autori di una buona prova, creando diverse palle gol e concedendo veramente poco ai nostri avversari, direi che oltre al tiro di Sowe, parato da Chichizola, arrivato in seguito ad un rimpallo vinto, non ricordo altre opportunità per i padroni di casa“.

Però la vittoria non è arrivata: “E’ normale che avremmo voluto portare a casa l’intera posta, ma anche questo punto ci permette di muovere la classifica, restare con le migliori e continuare a lavorare come stiamo facendo, con grande intensità e determinazione. Questo è un gruppo bellissimo, tutti lavorano sodo per conquistarsi un posto da titolare, ognuno di noi deve farsi trovare pronto e dare il massimo ogni volta che il mister decide di mandarlo nella mischia ed oggi è toccato a me, al ritorno in campo dopo l’infortunio riportato nella prima giornata che mi aveva costretto a star fuori“.

Anche un po’ di sfortuna? “Oggi siamo stato un po’ sfortunati, è un momento in cui raccogliamo meno di quanto meriteremmo, ma il campionato è solo all’inizio ed arriveranno presto anche i momenti in cui raccoglieremo tutto quello che potremo“.

Peccato aver preso gol subito dopo aver segnato: “La nostra è una squadra propositiva, creiamo tanto, ma siamo consapevoli di esporci alle ripartenze avversarie, è un rischio che accettiamo e fino a questo momento i numeri parlano chiaro: ad eccezione delle due sconfitte esterne con Bari e Cesena, nelle altre gare abbiamo subito veramente poco, così come è accaduto nella gara di questa sera, ovvio che dispiaccia aver preso il gol alla prima occasione“.

I nostri obiettivi? “Sempre i soliti. Vogliamo migliorare il campionato dello scorso anno, concentrandoci su una partita alla volta, perché pensare alla lunga può solo farci dissipare preziose energie mentali“.

Il Modena? “Una squadra organizzata, ben disposta in campo e con tanti giovani interessanti, che potrà sicuramente dare noia a tante squadre di vertice“.

 
© Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it
 

Più informazioni su