laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Contro il Valdagno inizia la lunga volata verso la salvezza

Più informazioni su

Carispezia Sarzana – Admiral Valdagno: sulle ali dell’entusiasmo per il pareggio conquistato a Dusseldorf, che è valso lo storico passaggio al secondo turno della Coppa Cers, il Carispezia sfida il Valdagno  in un  match in cui la posta in palio è altissima. La formazione di Alessandro Cupisti è consapevole che la vittoria potrebbe portare linfa importante alla classifica oltre a  coinvolgere il Valdagno nel gruppo di squadre che si giocheranno la salvezza. La società sarzanese ha inoltre comunicato che interverrà sul mercato di riparazione, portando a Sarzana almeno un campione che possa essere determinante per conquistare la settima salvezza consecutiva nella massima serie. (nella foto Francesco Dolce grande protagonista nella gara in Germania).

SARZANA – Grande attesa in tutto l’ambiente rossonero per Carispezia Sarzana – Admiral Valdagno in programma martedì 1 Dicembre alla pista del Vecchio Mercato, la tifoseria rossonera è in fermento per la partita, galvanizzata anche dallo storico passaggio al secondo turno di Coppa Cers, che vedrà la formazione sarzanese  opposta agli svizzeri dell’ RCH Uttigen il 12 Dicembre al Polivalente. Il Carispezia è consapevole che la vittoria potrebbe portare linfa importante alla classifica oltre a  coinvolgere il Valdagno nel gruppo di squadre che si giocheranno la salvezza. La formazione di Alessandro Cupisti è conscia che quella per la salvezza potrebbe essere una volata sino all’ultima giornata, come  invece si potrebbe chiudere la pratica molto prima contando sulla oamai certezza che la società sarzanese interverrà sul mercato di riparazione, portando a Sarzana almeno un campione che possa essere determinante per conquistare la settima salvezza consecutiva nella massima serie. I rossoneri sono consapevoli che contro il Valdagno li attenderà una partita maschia, la squadra è pronta a gettare il cuore oltre l’ostacolo ed il presidente Maurizio Corona  suona la carica: “Alla vigilia di una partita cosi importante, mi preme rivolgere un appello a tutti i nostri tifosi che martedì possano riempire il Vecchio Mercato – dice il Presidente –  la posta in palio è altissima e il nostro pubblico dovrà essere il nostro sesto uomo in pista. La partita contro il Valdagno non è certamente la nostra ultima spiaggia, di partite come queste ne avremmo ancora tantissime, ma tutti insieme, dirigenti, squadra e pubblico dobbiamo fare squadra e cercare fin da martedì di mettere qualche mattoncino importante nella costruzione della nostra salvezza – conclude Corona – sappiamo che andiamo a giocare contro una squadra ben quadrata, con un ottimo allenatore come Franco Vanzo e che ha nelle proprie file un monumento dell’ hockey italiano come il portiere Massimo Cunegatti”. I precedenti tra Carispezia Hockey Sarzana e Hockey Valdagno sono 14 e riguardano solamente le sei stagioni in serie A1 con dodici gare nelle regular seasons e due nei play off: undici vittorie del veneti e tre della formazione sarzanese.  La squadra veneta vuole reagire alla sconfitta interna subita sette giorni ad opera del Thiene. La formazione di mister Franco Vanzo ha subito un ridimensionamento notevole rispetto alla passata stagione. Sono stati ceduti Lucas Ordóñez Villavicencio al Barcellona, Mattia Ghirardello e Juan Lopez al Matera, Maximiliano (Maxi) Oruste al Trissino, Alberto Bertoldi che ha sospeso momentaneamente l’attività e Davide Pertegato al Sandrigo. La stella  di questa formazione è certamente Massimo Cunegatti, classe 1971, ancora oggi ,nonostante la sua veneranda età, è considerato da tutti ancora uno dei  migliori portieri italiani e uno dei primi portieri al mondo. E’ stato portiere Nazionale Italiana  dal 1990 al 2004, vincendo un Europeo a Lodi nel 1990 ed un Mondiale a Wuppertal nel 1997. Nei club dove ha militato ha vinto 11 Campionati Italiani, 10 Coppe Italia, 3 Coppe Cers oltre a numerosissime trofei di minore importanza. Dalla scorsa stagione un ritorno nel club dove è cresciuto,  da  dove è partito nel 1991 alla volta di Novara.  Con lui sono arrivati Stefano Campagnolo, classe 1989, dal Bassano e Alberto Peripoli, classe 1986, valdagnese doc, ultima stagione a Monza in serie A2 dove con la squadra di Tommaso Colamaria ha conquistato la promozione in serie A1. Dalla Spagna due spagnoli  difensore Juan Fariza classe 1985 alla prima stagione nel campionato italiano dopo tre stagioni in cui ha contribuito all'irresistibile ascesa del Cerceda, la seconda squadra della Coruña. “El barbudo”, così soprannominato, è arrivato in Veneto con un bottino di 170 gol complessivi  nei Campionati Spagnoli che, per un difensore, non sono male. L’altro spagnolo è una vecchia conoscenza del Campionato Italiano Guillem Ribot, classe 1981  catalano ex Quevert per lui in italia una stagione a Pordenone terminata con la retrocessione del club friuliano. Importante pedina per la formazione valdagnese è il giovane  talentuoso attaccante  Andrea Bicego classe 1994. Chiudono la rosa tre giovani molto interessanti e Luca Rigon classe 99 , Filippo Zambon classe 99 e Tommaso Marchesini  classe 97 Il vice Cunegatti è un ragazzo molto interessante Davide Nieddu, classe 1997. La squadra si presenta alla sfida con ancora l’assenza di Javier Amat.

Il match si giocherà questa sera, martedì 1 dicembre, alle 20.45 presso il Centro Polivalente di Sarzana. Arbitri il Sign. Barbarisi (SA) il Sig. Davoli (RE) ausiliario Sig. Righetti (SP).

Più informazioni su