laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Coppa Italia TIM | Spezia-Salernitana 2-0 Le aquile si regalano l’Olimpico a gennaio

Più informazioni su

Uno dei due dei bianchi nel corso del primo tempo con Calaiò e Postigo, poi controllo della gara, anche in dieci. Si aprono le porte dell'Olimpico di Roma a gennaio

LA SPEZIA – Lo Spezia si aggiudica il pass per l’Olimpico di Roma: gli aquilotti liquidano la pratica Salernitana con un secco 2-0 e passano il quarto turno di Tim Cup.

Aquilotti in campo con il 4-4-2 e che ritrovano Catellani e Calaiò nel reparto offensivo. Di Carlo poi si affida a Valentini per la fascia destra difensiva, con la coppia Brezovec – Canadjija nel mezzo.

Torrente schiera invece un 4-3-3, con l’ex Bovo al centro della mediana ed in attacco un duo insidioso come Coda e Gabionetta.

La prima conclusione del match è dei padroni di casa: al 2′ Ciurria calcia di prima intenzione di sinistro su suggerimento di Catellani, ma Terracciano blocca sicuro.

Tre minuti dopo, è ancora il numero 25 aquilotto a rendersi pericoloso, questa volta grazie ad un cross di Migliore, ma l’estremo difensore della Salernitana si esalta con una parata in tuffo.

All’11’ sono ancora i bianchi a rendersi pericolosi: Catellani, servito splendidamente da Ciurria fa partire un tiro potente che finisce di pochissimo a lato.

Basta solo un giro di lancette per assistere al vantaggio dello Spezia: Brezoveclibera con un pallonetto Calaiò al centro dell’area e l’arciere di tacco segna il vantaggio per i locali.

Al 24′ si fa vedere anche la Salernitana: un’incomprensione tra Postigo e Terzi, fa trovare Coda solo davanti a Chichizola, che però ipnotizza l’attaccante granata.

Al 33′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, arriva il raddoppio dei padroni di casa:Postigo mette a sedere Terracciano, poi insacca in rete il gol del 2-0 casalingo.

La ripresa inizia con gli aquilotti in avanti: come nella prima frazione è Ciurria a rendersi pericoloso con una conclusione a giro di sinistro che termina fuori di poco.

La gara sembra incanalata e per dare più verve al finale, l’arbitro Cervellera decide di modificarla, mandando anzitempo negli spogliatoi Calaiò, per un doppio giallo in pochi minuti.

Al 60′ si fa vedere anche la Salernitana, con un potente tiro di poco a lato rispetto alla porta difesa da Chichizola.

Poche le emozioni nella parte centrale del secondo tempo, ma sul finale Gabionetta su punizione fa tremare il “Picco”: la sua punizione calciata con il mancino sfiora l’incrocio dei pali.

Il match si chiude non prima che l’arbitro non estragga un altro rosso, per uno spintone dì Eusepi a Brezovec.

Aquilotti che passano così il turno e troveranno la Roma di Garcia, probabilmente a gennaio.

Ha collaborato Giulia Lorenzini

Enrico Lazzeri – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su