laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Green Ship Recycling Process

Più informazioni su

Processo Industriale di Smaltimento delle Navi

LA SPEZIA – L’Agenzia Industrie Difesa (AID), ente di diritto pubblico istituito come strumento di razionalizzazione ed ammodernamento delle unità industriali del ministero della Difesa, nell’ambito dei propri compiti istituzionali ha ricevuto mandato dalla Marina Militare di alienare con obbligo di demolizione, il Galleggiante, ex nave ‘Carabiniere’, già radiato dal naviglio militare dello Stato, presente nell’Arsenale militare della Spezia.

A tal fine l’AID sta mettendo a punto un processo industriale pilota, sicuro ed efficiente, sviluppato in adempimento della convenzione di Hong Kong sul ‘Riciclaggio delle navi sicuro e compatibile con l’ambiente’ e, laddove applicabile, del Regolamento CE 1257/2013, teso ad ottimizzare i risultati delle attività di Ship recycling delle ex unità navali della Marina militare italiana.

Il processo sarà sviluppato secondo gli standard più recenti e rigorosi previsti dalla norma ISO 30000 al fine di conseguire un costante miglioramento della competitività industriale prevedendo in futuro tali servizi anche su altri mercati.

Le 2 fasi principali individuate per tali finalità sono:

–       lavoro di rimozione dei materiali nocivi, pericolosi e non riciclabili e loro smaltimento;
–       lavori di demolizione con valorizzazione di componenti e materiali pregiati.
 
Le operazioni avverranno tramite realtà industriali con esperienza nel campo della demolizione navale, che opereranno secondo i migliori standard ambientali e di sicurezza.

AID assumerà come riferimento per l’organizzazione, gestione e realizzazione di tutte le attività, oltre alle norme vigenti nei singoli ambiti di competenza, le seguenti norme e regolamentazioni:


ARSENALE DELLA SPEZIA

MARINARSEN La Spezia, presso i cui bacini si trova l’area di sedime dell’impianto, vanta decenni di esperienza nel settore della riparazione navale e della cantieristica navale.
 
AGENZIA INDUSTRIE DIFESA
Ente con personalità giuridica di diritto pubblico istituito come strumento di razionalizzazione e ammodernamento delle Unità industriali del Ministero della Difesa (decreto legislativo 300/99). L'AID opera secondo criteri industriali sotto la vigilanza del Ministro della Difesa, con la missione di portare all’Economica Gestione gli stabilimenti industriali assegnati in gestione, in una logica di creazione di valore sociale ed economico per lo Stato e la collettività.
Innovando le logiche della pubblica amministrazione tradizionale, il campo di azione si estende ad iniziative e collaborazioni con realtà industriali e commerciali di natura privata, fino a poter considerare l’eventuale trasformazione di unità produttive in società per azioni di tipo misto pubblico – privato.

La direzione generale di AID nell’ottica di una migliore organizzazione ha ripartito i suoi 8 stabilimenti militari in 5 Business Unit:

–       Esplosivi e munizionamento
–       Mezzi terrestri e aerei
–       Istituto Chimico Farmaceutico
–       Dematerializzazione
–       Attività navali

Circa mille i dipendenti tra civili e militari.
 

Più informazioni su