laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Un’imbarcazione Saver Fisher di proprietà dell’AP alla Direzione Centro Nautico e Sommozzatori (CNeS)

Più informazioni su

LA SPEZIA – L’Autorità Portuale della Spezia e la Direzione Centro Nautico e Sommozzatori (CNeS), nelle persone del Presidente Lorenzo Forcieri e del Direttore del Centro, Santi Allegra, hanno sottoscritto un accordo finalizzato al perseguimento di un’attività di interesse comune: la prima ha ceduto in comodato gratuito alla seconda, l’imbarcazione modello Saver Fisher di proprietà dell’AP.
 
“Le attività industriali e commerciali esercitate nel porto della Spezia hanno subito negli ultimi anni un forte incremento che richiede un maggiore impegno in tema di prevenzione e vigilanza – ha detto Forcieri -. Così ci siamo confrontati con il Signor Questore, avanzando l’intenzione di mettere a disposizione del Centro Nautico e Sommozzatori della Spezia ,in comodato gratuito, la nostra imbarcazione, al fine di garantire il perseguimento di finalità di sicurezza pubblica”.
 
“La cessione dell’imbarcazione da parte dell’AP al Centro Nautico per l’espletamento dei compiti istituzionali di controllo, vigilanza e messa in sicurezza delle acque territoriali – ha detto il Direttore del CNeS -, conferma l’ottimo rapporto di collaborazione con la Polizia di Stato, impegnata in un’attenta attività di prevenzione della criminalità nel territorio della Spezia, di cui è parte essenziale il Porto, che ha registrato di recente un incremento considerevole di attività commerciali e industriali, ben rappresentato dal rilevante numero di arrivi di navi da crociera. La proposta del Presidente dell’Autorità Portuale, molto apprezzata da parte del Questore, Vittorino Grillo, ha ricevuto riscontro positivo anche del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, atteso che si inquadra nell’ambito di un rapporto consolidato di proficua collaborazione tra i due Enti, per il perseguimento di finalità di sicurezza pubblica”
 
Grazie a questo accordo il Centro potrà servirsi del bene sopra descritto, provvedendo alla conservazione, manutenzione ordinaria, custodia e parziale copertura assicurativa. L’imbarcazione verrà messa a disposizione dell’Autorità Portuale, con personale del Centro, qualora l’ente ne avesse bisogno per motivi istituzionali o di servizio. Il contratto cesserà, in ogni caso, il 31.10.2017.

Più informazioni su