laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La Prefettura festeggia Sant’Ambrogio

Più informazioni su

LA SPEZIA – I prefetti d’Italia, pur avendo alle loro spalle una storia ormai più che bicentenaria, solo di recente hanno visto riconosciuto il Corpo Prefettizio. Ciò ha permesso al Ministero dell’Interno di inoltrare alla Conferenza Episcopale Italiana la domanda per ottenere la proclamazione di Sant’Ambrogio quale patrono del nuovo organismo istituzionale con la seguente motivazione: “con grande spontaneità è sorto e con grande convinzione è stato generalmente condiviso e sostenuto il riconoscimento dei più nobili valori che animano il Corpo Prefettizio nella personalità e nell’opera di Sant’Ambrogio, quale guida e modello di vita cui ispirare il percorso umano e professionale di ciascuno e di tutto il Corpo”.

Nel 2005 la 55ª Assemblea Generale della Conferenza Episcopale Italiana (Assisi, 14–18 novembre 2005) ha approvato la richiesta, in conformità alle Norme emanate dalla Sacra Congregazione per il culto divino De Patronis constituendis n. 7, del 19 marzo 1973.

Da quel momento Sant’Ambrogio, già patrono di api e apicultori, della Lombardia, di Milano, dei tagliapietre e dei vescovi è divenuto ufficialmente il Patrono del Corpo Prefettizio Italiano

Sarà il Vescovo diocesano S.E. Reverendissima Mons. Luigi Ernesto Palletti, lunedì prossimo 7 dicembre, alle ore 10.30, a celebrare la Santa Messa nella Cattedrale di Cristo Re.
Il sacro Rito sarà celebrato alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose, con la partecipazione del personale civile dell’Amministrazione dell’Interno e di quanti vorranno accostarsi a questo momento di condivisione e devozione.
Successivamente, nello stesso sacro Edificio, il Prefetto Dott. Mauro Lubatti procederà alla consegna delle Onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” concesse dal Presidente della Repubblica a quattro cittadini di questa provincia, di seguito indicati.

Cavalieri Franco Andreoni, Antonio Carbone e Roberto Giovanni Palì; Ufficiale Pierre Alexandre Popoff.
Il Prefetto consegnerà, inoltre, alcune “targhe di riconoscenza” per ringraziare l’Autorità Portuale e la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera della Spezia, per la complessa attività di gestione dell’emergenza che ha interessato la nostra città lo scorso maggio, con l’arrivo dei migranti nel porto mercantile e la Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale della Spezia e la Caritas Diocesana per la cura profusa nell’assistenza ai migranti ospitati in questa provincia.

Più informazioni su