laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Paita e Garibaldi: “La Regione eserciti un ruolo di regia nella vicenda ATP”.

Più informazioni su

Votato all’unanimita’ l’ordine del giorno del PD

GENOVA – “La giunta regionale eserciti, come avvenuto nella fase precedente della vertenza Atp e in piena sintonia con la Prefettura, un ruolo di regia nella vertenza in corso e chieda il rispetto degli impegni assunti il 19 marzo 2014 ai soggetti coinvolti, in primis alla Città Metropolitana”. Sono questi i punti salienti dell’ordine del giorno promosso dalla capogruppo del Partito Democratico ligure Raffaella Paita insieme al consigliere del Pd Luca Garibaldi, firmato da tutti gli altri gruppi e poi votato all’unanimità del Consiglio regionale.

Alla giunta, il documento, chiede di assumersi questi impegni “al fine – si legge nell’ordine del giorno – di garantire l’equilibrio economico-finanziario di Atp nella fase di transizione, senza ulteriori sacrifici da parte dei lavoratori”. Il Pd sottolinea come l’Azienda di trasporti provinciali sia attualmente in regime di concordato preventivo in continuità “con la previsione di un piano di risanamento al fine di evitare la liquidazione dell’azienda”. Dopo una lunga vertenza, ricorda ancora il Partito Democratico, “il 19 marzo del 2014 era stato siglato un accordo tra parti sociali, Regione Liguria, Provincia di Genova, Comuni azionisti e la direzione di Atp”, che tra le altre cose prevedeva il pareggio di bilancio e la continuità aziendale per il 2014 e il 2015, il mantenimento del controllo pubblico dell’azienda, il reintegro di parte della retribuzione precedentemente tagliata ai lavoratori e il ripiano del disavanzo 2013. Ma visto che la scadenza del 31 dicembre 2015 è alle porte e la situazione di Atp resta di grande incertezza economica, il Pd chiede alla Regione di intervenire esercitando il ruolo di regia che l’ente aveva avuto con la precedente amministrazione.

Più informazioni su